Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

«Salviamo il ricordo di don Cirillo»

Cinquant'anni parroco per poi finire sotto il tavolo del marmista

Condividi su:

Una domenica a tavola in famiglia e scopri che il bassorilievo in ricordo di don Cirillo Piovesan nel nostro cimitero non è più al suo posto.

Don Cirillo è stato il parroco della comunità di San Giuseppe dal 1946 al 1991. Il suo sacerdozio ha contribuito a far crescere la nostra cittadina vedendola divenire, da borgo rurale a città industriale. Fu lui a creare il primo cinema, il primo oratorio, a radunare intorno a sè una classe dirigente che avrebbe governato la nostra città e la nostra regione nei successivi cinquant'anni.

Dopo la sua morte, venne sepolto nel suo paese d'origine nel Vicentino e a San Salvo, a suo ricordo, venne posto nel cimitero del nostro comune un bassorilievo, opera dell'artista Claudio Gaspari in collaborazione con la Marmi SUD di Paparella Michele. Fu la città di San Salvo a farne dono. Venne inaugurato il 4 dicembre 1996 dall'allora sindaco Arnaldo Mariotti e da Monsignor Menichelli vescovo della diocesi di Chieti-Vasto.

Agli inizi di agosto, è stato proprio Paparella a trovare il bassorilievo, sdradicato dalla sua base e appoggiato ad una cappella. Oggi è da lui custodito e attende che la città di San Salvo ricollochi il ricordo di don Cirillo al giusto posto a lui spettante. 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook