Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La piscina comunale ai privati per 30 anni

A un anno dal bando di gestione non ancora approvato il progetto esecutivo

Condividi su:

Sono state approvate dalla Giunta municipale, le nuove tariffe per il 2015 della piscina comunale Tano Croce di San Salvo, gestita dalla società Mille Sport. Le tariffe hanno subito un aumento che varia dal 3% al 10%. Le riduzioni per gli ultrasessantenni sono riconfermate al 50%.

Queste tariffe saranno applicate fino alla inaugurazione degli impianti sportivi della futura Città dello sport che si terrà il 29 agosto 2016. Il bando per la realizzazione dell’ampliamento della piscina, di una palestra fitness e la ristrutturazione dei campi esistenti venne pubblicato all’antivigilia di Natale, il 23 dicembre 2013. Venne vinto dal raggruppamento di imprese formato dalla cooperativa Mille Sport e dalla società M&A di D’Angelo e Antenucci, in quanto unici partecipanti alla gara e affidati il 30 aprile 2014, con Determina n.47/487. I lavori sembra dovrebbero iniziare alla chiusura estiva degli impianti.

Il progetto ammonta ad una cifra complessiva di 1.100.000 euro, e la concessione avrà la durata di anni 30. Onere del raggruppamento di imprese sarà quello di versare al comune un canone annuo di 3.100 euro, oltre ad un diritto di superficie di 150 euro annui. Un commerciante ambulante paga annualmente quale tassa di occupazione di suolo pubblico 450 euro annui, per sei ore settimanali, su una superficie complessiva di circa 50 mq.

Inoltre, il raggruppamento di imprese dovrà prestare al comune di San Salvo, per portatori di handicap, attività scolastiche o altre categorie svantaggiate, fino ad un massimo di n. 500 ore l’anno di attività, a tal fine il comune dovrà versare al raggruppamento una somma di 11,50 euro ad ora/corsia.

Il progetto esecutivo, è stato presentato all’ufficio competente da circa un mese, ma ad oggi non ancora è stato approvato dalla Giunta Municipale. Dopo l’approvazione del progetto l’impresa avrà 60 gg. per iniziare l’opera, ed essere terminata entro 730 gg.  pena la decadenza dei vincoli contrattuali.
Questo è uno dei project financing, attraverso i quali l’amministrazione comunale vuole implementare le strutture pubbliche con il finanziamento di privati. Ricordiamo tra gli altri, il nuovo polo scolastico.
I privati rientreranno nei capitali investiti, grazie ai flussi di cassa previsti dall'attività di gestione dell'opera realizzata, in questo caso attraverso una gestione trentennale.

Condividi su:

Seguici su Facebook