Esondazione del torrente Buonanotte, gli ambientalisti sotto accusa

Spadano: «Ecco i risultati dei ricorsi»

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il torrente Buonanotte da corso d'acqua sconosciuto ai più è salito alla ribalta dopo la piena che ieri ha allagato la zona del ristorante Il Salice e della marina. 

Stamattina, durante le operazioni di sgombero dei residenti delle Nereidi (leggi), sul posto è arrivato anche un dipendente del consorzio di bonifica, ente competente della manutezione del torrente.
«Circa 4 anni fa, abbiamo perso oltre due milioni di euro messi a disposizione dalla comuità europea per la pulizia del torrente. Le associazioni ambientaliste - ha raccontato - fecero ricorso perché nella zona vivevano tartarughe da salvaguardare. Da allora il torrente non è più stato pulito».

Gli ha fatto eco il presidente del consiglio comunale Eugenio Spadano, presente sul posto: «Ad oggi solo il 20% della sezione del torrente è sgombra, l'80% è ostruita dalla vegetazione. Il giudice all'epoca diede ragione ai ricorrenti, esiste una sentenza, fermando i lavori e questi sono i risultati».

redazione

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK