Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Donna strangolata dal suo compagno, l'omicidio a Vasto Marina

Dramma in una palazzina di località San Tommaso. Vittima una 53enne, fermato l'assassino

redazione
Condividi su:

Una donna di 53 anni di età, Daniela Marchi, originaria di Roma, strangolata dal compagno in un'abitazione di Vasto Marina, in uno dei complessi residenziali sorti nella zona meridionale della riviera, nelle vicinanze del confine con San Salvo, in località San Tommaso.

Omicidio passionale nella notte della festa della donna.

A raccontare l'accaduto è stato lo stesso autore del delitto, un 57enne francese, J.M., da anni trapiantato a Vasto, fermato dalla Polizia e condotto nella sede di via Bachelet del Commissariato.

L'allarme è scattato intorno alle 23,30, in un'abitazione di via Eduardo De Filippo, nelle vicinanze dell'Hotel Dakar, lungo la direttrice della Statale 16 Adriatica.

La Procura della Repubblica di Vasto, con il coordinamento del sostituto Giancarlo Ciani, indaga sul drammatico episodio. Sul posto, oltre a personale del 118, agli inquirenti ed al dirigente del Commissariato, il vice questore Alessandro Di Blasio, si è portato il medico legale della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, il dottor Pietro Falco, per la necessaria ispezione cadaverica al termine della quale il cadavere della donna è stato trasferito all'obitorio dell'ospedale 'San Pio da Pietrelcina'.

Un altro omicidio del genere fu registrato sempre a Vasto il 15 ottobre 2011: vittima la giovane lituana di 24 anni Neila Bureikaite, assassinata a coltellate dal suo convivente, Matteo Pepe, allora 43enne, nell'appartamento che condividevano in via Sandro Pertini

Foto di Ercole Michele d'Ercole

Condividi su:

Seguici su Facebook