Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

San Salvo Marina ancora tra le prime per qualità delle acque di balneazione

Due punti di monitoraggio su tre sono a livello 'Eccellente'

redazione
Condividi su:

Le acque di San Salvo Marina si confermano tra le migliori del litorale abruzzese anche nel quadriennio 2011-2014. È quello che emerge dalla classificazione delle aree di balneazione lungo la costa abruzzese pubblicato da poco dalla Regione. 

Il tratto sansalvese vanta ancora il massimo della qualità per due delle tre stazioni di monitoraggio individuate dalla Regione: 650 metri a sud dalla foce del torrente Buonanotte, 700 metri a nord della foce del fiume Vecchio Mulino e zona antistante foce del fiume Vecchio Mulino. Queste ultime due raggiungono la qualità massima: 'Eccellente'.
Un gradino sotto c'è la prima, quella alla foce del Buonanotte. Nonostante questo corso d'acqua semisconosciuto ai più, a causa della sua ridotta portata durante l'anno, sia tornato prepotentemente alla ribalta solo per l'alluvione di due settimane fa, le condizioni di salute delle sue acque non sono sempre al meglio. Nonostante questo, la stazione di rilevamento ha raggiunto il livello 'Buono'. La classificazione degli ultimi 4 anni, resta invariata, quindi a quella del quadriennio precedente.

Lo scenario regionale, purtroppo, non migliora. Diversi punti del litorale sono passati da 'Eccellente' a 'Buono', mentre restano lì, inviariate, le criticità principali: Ortona, Alba Adriatica, Martinsicuro, alcune zone di Pescara e San Vito: sono pochi i punti di captazione a livello 'Eccellente', mentre tanti quelli sul gradino più basso 'Scarso'. Quello che emerge è il rapido peggioramento della qualità delle acque di balneazione in corrispondenza delle foci dei principali fiumi della regione.

La località con tutti i punti di captazione al livello maggiore di qualità è Fossacesia.

Condividi su:

Seguici su Facebook