Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Furto di rame al Consorzio di Bonifica

Rubati i fili di rame dell'impianto elettrico che aziona le pompe dell'acqua

Redazione
Condividi su:

Ieri mattina gli operai del Consorzio di Bonifica Sud, hanno scoperto l'ennesimo furto avvenuto nella centrale sita in contrada Cerratina nel lancianese. La centrale colpita dai furti già nel luglio scorso, ha subito nuovi e gravi danni.

Il danno ammonta a circa 8 mila euro, sono stati rubati i cavi di rame di entrambe le centrali, site a distanza di pochi metri l'una dall'altra.

Rimangono senza irrigazione oltre 7 mila ettari di terreno nell'agro di Lanciano e Fossacesia. Entro pochi giorni gli impianti di irrigazione verranno chiusi per l'inverno, come ci spiega il presidente dell'Eurortofrutticola Nicolino Torricella, da noi interpellato per comprendere i danni che un tale atto può compiere sul settore agricolo in queso momento. Il Consorzio di Bonifica versa in una situazione economica piuttosto grave, stipendi arretrati, opere di manutenzione non compiute per mancanza di fondi, questo è l'ennesimo che amplifica i problemi del Consorzio.

Gli impianti vengono chiusi nel periodo invernale onde evitare rotture dovute alle basse temperature, verranno riaperti nel mese di marzo. Si spera che entro tale data, le condizioni degli impianti vengano ripristinate, per non creare danni alle colture ortofrutticole che in quel periodo cominciano la semina.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook