Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'importanza della colazione, le riflessioni del dietista Diego Conti

Condividi su:

La colazione è un pasto fondamentale nella giornata delle persone. Abbiamo intervistato un bravo dietista, il dottor Diego Conti, per capire i cibi consigliati, l'apporto di calorie necessario, i cibi sconsigliati e l'importanza di associare l'attività fisica alla colazione.

D: Diego, quali sono i cibi consigliati per una sana colazione?

R: Una sana colazione è fatta di cibi semplici, possibilmente preparati in casa, che diano il giusto apporto di carboidrati complessi, proteine e fibre, senza l'eccesso di zuccheri semplici e grassi saturi contenuti nei prodotti confezionati o nei cornetti al bar. Una alternativa sana potrebbe essere quella di uno yougurt magro al quale aggiungere pezzetti di frutta fresca o secca, oppure prodotti da forno ottenuti con farine integrali, senza oli vegetali di bassa qualità e in aggiunta una porzione di frutta fresca, ricca di fibre, vitamine, vitamine e antiossidanti, utili nel prevenire l'invecchiamento cellulare, le malattie cardiovascolari e i tumori.

D: Quale apporto di calorie deve essere presente in una colazione?

R: Sia che si tratti di una dieta dimagrante o semplicemente di una dieta per mantenersi in forma, la comunità scientifica concorda sul fatto che la colazione dovrebbe fornire un apporto calorico di circa il 20% del fabbisogno energetico giornaliero. Ovviamente non contano solo le calorie, è importante consumare cibi il cui contenuto di zuccheri venga assorbito lentamente dall'organismo in modo da evitare aumenti repentini della glicemia che possono stimolare la sintesi e il deposito di grassi.

D: Quali sono i cibi sconsigliati?

R: Gli  alimenti troppo elaborati dall'industria alimentare che tende invece ad utilizzare farine troppo raffinate addizionandole spesso con zuccheri a rapido assorbimento e grassi di scarso valore nutrizionale come margarina e olio di palma. Ribadisco invece l'importanza delle fibre contenute nei profotti integrali o la buccia della frutta che consentono un lento rilascio dei nutrienti, aumentano il potere saziante dei pasti e influiscono positivamente sulla flora batterica intestinale.

D: E' importante unire l'attività fisica al mattino alla colazione?

R: Alcuni nutrizionisti consigliano l'attività fisica anche prima della colazione ma tutto dipende dal paziente che abbiamo di fronte: sforzi fisici condotti a digiuno stimolano l'organismo ad utilizzare le riserve di grasso a scopo energetico ma anche i meccanismi enzimatici vanno allenati nel tempo. Dedicare del tempo alla nostra salute ha sicuramente dei benefici sul nostro umore, la nostra produttività e sull'autostima, è come una promessa mantenuta con noi stessi. Consiglio sempre ai miei pazienti di seguire un programma preciso di attività fisica, meglio però aspettare due o tre ore dal pasto per consentire all'organismo una corretta digestione.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook