Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nominati gli scrutatori, il rappresentante delle opposizioni Angelucci di SSD lascia la seduta

L'elenco completo, di chi è stato nominato favorendo "disoccupati, studenti, cassaintegrati e inoccupati"

Redazione
Condividi su:

Si è tenuta giovedì scorso la Commissione Elettorale con la quale sono stati nominati gli scrutatori, per il Referendum del 17 aprile prossimo, contro le Trivelle.

La polemica nata tra maggioranza ed opposizione, si creò allorquando le opposizioni chiesero di procedere a sorteggio tra una lista di disoccupati o inoccupati. Gli scrutatori percepiranno un rimborso di 109 euro e sono stati nominati all'interno di un albo al quale era possibile accedere entro lo scorso novembre 2015.

La richiesta è stata riproposta in sede di Commissione. Come da verbale, "il membro supplente Angelo Angelucci di SanSalvoDemocratica, data l'assenza ingiustificata del membro effettivo Nicola Sannino ha proposto di effettuare la nomina tramite avviso pubblico e sorteggio, riservato a coloro che nell'ambito dell'Albo degli scrutatori disoccupati o inoccupati.

Il componente della Commissione Fabio Raspa ha chiesto dunque, il parere del segretario Aldo D'Ambrosio circa la proposta del membro supplente Angelucci.

Il segretario D'Ambrosio precisa che in primo luogo tecnici per procedere alla nomina degli scrutatori così come proposta del membro Angelucci in quanto non si rispetterebbe i termini previsti per legge, in secondo luogo pone seri dubbi di legittimità sulla proposta stessa anche qualora vi fosse l'unanimità della Commissione, dal momento che nella normativa vigente, né le disposizioni ministeriali in materia, prevedono tale procedura in quanto il sorteggio così come proposto, escluderebbe una parte degli iscritti all'albo stesso in maniera discriminatoria".

A questo punto il membro supplente Angelo Angelucci fa presente alla Commissione di abbandonare i lavori. La Commissione ha quindi continuato i lavori e ha proceduto all'unanimità, la nomina degli scrutatori privilegiando le seguenti categorie: disoccupati, studenti, cassaintegrati e mobilitati.

L'elenco completo degli scrutatori nominati può essere visionato a questo link

Rimangono dunque al centro della discussione non il motivo referendario, ma la burocrazia che intorno ad esso gira, le posizioni dei singoli consiglieri all'interno del Consiglio Comunale.

Condividi su:

Seguici su Facebook