Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Da oggi al 18 settembre il Frecciabianca

Magnacca: colmata disattenzione verso la stazione di Vasto-San Salvo, ma occorre fare di più

Condividi su:

Il sindaco di San Salvo ha partecipato questo pomeriggio alla cerimonia di saluto dell’arrivo del primo Frecciabianca che fermerà con regolarità nella stazione di Vasto-San Salvo, due volte al giorno da oggi al 18 settembre grazie all’attivazione della nuova rotta Milano – Vasto/San Salvo-Lecce, con direzione sud alle 17.17 e direzione nord alle 15.37.

«Quello di oggi – ha spiegato il sindaco – colma un’indifferenza nei confronti di Vasto-San Salvo che dura da oltre 10 anni. Ed è il risultato del nostro impegno per quella che qualcuno aveva definito solo un polverone sollevato dal Comune di San Salvo per sostenere le ragioni di questa stazione. Il primo a crederci è stato il presidente del Consiglio Eugenio Spadano che insieme a me ha portato avanti questa battaglia. E’ solo un punto di passaggio per un impegno che deve durare nel tempo e che ha visto in prima linea gli operatori turistici che ci hanno creduto investendo risorse proprie».

Il sindaco di San Salvo ha ribadito: «Il nostro impegno non si ferma qui, ma chiediamo al presidente D’Alfonso di metterci la faccia anche nel sostenere le esigenze di questa struttura, sia nella manutenzione ordinaria e sia straordinaria». Il primo cittadino di San Salvo, a tal proposito, ha evidenziato che è diventata mamma da poco meno di un mese evidenziando come sia difficile prendere il treno con un passeggino o ancor più con una carrozzella per disabili. «Interventi urgenti di adeguamento necessari affinché i convogli che si fermano in questa stazione possano essere fruibili da tutti i viaggiatori».

Per il Comune di San Salvo oltre al sindaco Magnacca erano presenti il presidente del Consiglio comunale Eugenio Spadano, l’assessore alla Cultura Giovanni Artese e il consigliere comunale Fernando Artese.

Condividi su:

Seguici su Facebook