Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Un'aspettativa delusa

Prove pubbliche di dialogo nel centrosinistra

| di Romolo Chiancone
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Già da qualche giorno mi ero molto incuriosito per l’argomento: Idee e progetti Amministrative San Salvo 2017; molto meno, invece, per lo slogan: Un’altra città è possibile.

Mi riferisco al manifesto del ‘Laboratorio politico-culturale San Salvo Democratica’ diffuso per pubblicizzare l‘incontro pubblico’ di sabato 17 settembre 2016.

Perciò, alle 17,30 ho preso posto in piazza per parteciparvi. E ho aspettato una buona mezz’ora, pur sapendo che avrei aspettato: San Salvo si trova pur sempre nel 42° parallelo, ma io continuo a essere sintonizzato sul 45°.

Poco male, comunque.

Nel frattempo l’attesa (ma solo gli ultimi dieci minuti) è stata narcotizzata dalla diffusione sonora delle surreali domande che si poneva un cantante (cantautore?) che non ho riconosciuto. Niente di tutto questo, però, ha a che fare con la mia aspettativa delusa. 

La delusione si è invece concretizzata durante lo svolgimento dell’incontro, che (a sorpresa) non era finalizzato ad anticipare “idee e progetti” in vista delle prossime elezioni amministrative. Doveva, invece, semplicemente svelare alla cittadinanza il tentativo di far nascere coram populo la nuova alleanza di tutte le frazioni nelle quali nel 2012 si era ulteriormente scomposto il già articolato panorama dell’area di centrosinistra. 

Attenzione: ho detto ‘semplicemente’, ma in effetti - visti i precedenti - dev’essersi trattato di una gestazione complicata che prelude a un parto impegnativo.

Una nascita pubblica, dunque: in piazza, alla luce del sole e non più nelle segrete stanze come in passato, quando venivano siglati accordi che non era salutare far conoscere agli elettori. Benissimo, ma certamente non ancora “idee e progetti”! Nè, ovviamente, era prevista la possibilità che qualcuno del pubblico potesse intervenire per dare il suo contributo di idee e progetti. Così m’ero immaginato. Questo avevo sperato. Tanto mi aspettavo.

In conclusione s’è trattato, per il momento, solo dell’annuncio di un esperimento, pilotato ( non è casuale) da chi si autodefinisce ‘laboratorio’. Un esperimento di laboratorio, in conclusione, necessario, imprescindibile, da portare avanti per riunire forze che, per pacifica ammissione di tutti i relatori, altrimenti non riuscirebbero a scalzare il centrodestra dal governo della città.

Ho ugualmente deciso di assistere a tutto il pubblico incontro, ma con l’amarezza tipica che deriva da una promessa non mantenuta. 

Dopo le parole ascoltate in questa occasione (in verità non sempre in perfetta sintonia tra loro; qualche titubanza si è avvertita, qualche scricchiolio si è sentito), mi auguro che presto, quando i protagonisti di questo primo incontro pubblico avranno trovato un vero accordo (operativo e programmatico) nell’interesse concreto della cittadinanza, si possano davvero conoscere ”idee e progetti” per “un’altra città possibile”, quelli che stasera ci sono stati negati. Peccato, perché, secondo me, sono gli argomenti di cui davvero gli elettori vogliono sentir parlare, per poi fare scelte consapevoli.

P.S. Alla fine dell’incontro m’è venuto in mente che, in alternativa alle composizioni del cervellotico cantautore, avrebbe svelato il vero oggetto dell’incontro la ben più popolare ‘Sono solo parole’ cantata da Noemi.

Ho molto apprezzato, invece, il pensiero rivolto, in apertura dell’incontro, al ricordo di un grande italiano: Carlo Azeglio Ciampi.

 

 

Romolo Chiancone

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK