Una lunga scia di sangue sulle nostre strade

| di Michele Tana
| Categoria: Attualità
STAMPA
Quello avvenuto questa mattina al quartiere San Paolo è il quinto incidente mortale che si registra a Vasto dall'inizio di un 2007 a dir poco funesto. Un tributo di sangue pesantissimo, con vittime sempre giovani al di sotto dei 30 anni. Ad aprire questa lunga scia di sangue e di dolore, lo scorso 5 gennaio, nel quartiere di Sant'Antonio Abate, era stato Fabrizio Iovino, 16 anni di Cupello, deceduto sul colpo nel terribile impatto frontale tra due auto, una delle quali condotta dal fratello. Il 1 marzo un altro dramma, questa volta sull'Istonia, la strada che conduce da Vasto alla Marina. La diciannovenne vastese Valentina Pietropaolo, in sella ad uno scooter, rimase vittima nello scontro tra il suo mezzo ed un camioncino che la precedeva. Il 19 marzo, uscito di strada qualche giorno prima con la sua auto, fu Andrea La Verghetta, 20 anni di Vasto, a morire all'ospedale di Pescara. Il 9 aprile, infine, altro impatto moto-auto, con vittima il trentenne Sandro Smerilli, autista della Sat. E oggi la morte di Stefano D'Adamio. Un tributo di sanue davvero pesantissimo.

Michele Tana

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK