Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

All'Herzog Caffè si parla dello "Stato di salute della sanità chietina, criticità e prospettive"

Incontro con Maria Amato, Franco Caramanico e i sindaci del territorio

Condividi su:

L’80% del bilancio regionale riguarda la voce Sanità, ma la coperta è corta e la strada è stretta, specialmente per i prossimi tre anni, in cui anche le Asl dovranno osservare l'obbligo del pareggio di bilancio, la Regione dovrà rimodulare i tetti dei ricoveri, gestire i pazienti cronici a domicilio, riordinare la rete ospedaliera, attivare la rete di emergenza urgenza per infarto politrauma e stroke, eccetera eccetera ma senza sforare, altrimenti si rischia di nuovo  il  commissariamento.

(Bisognerà anche costruire nuovi ospedali  sismicamente sicuri, e forse sarebbe il caso di valutare soluzioni alternative al Project financing della Maltauro che indebiterebbe la Asl di Chieti per altri 30 anni.)

Intanto assistiamo alla chiusura (che adesso si chiama riorganizzazione) delle guardie mediche di Celenza sul Trigno, Cupello e Scerni, la riduzione oraria del punto di primo intervento di Gissi (appena bloccata dal tar e sospesa fino  a gennaio http://www.histonium.net/notizie/territorio/40482/pronto-soccorso-a-gissi-il-tar-lo-riapre-h24), alle difficoltà economiche nell'approvvigionamento di farmaci degli ospedali di Ortona e Chieti.

Discuteremo di questo venerdì 14 ottobre presso il Caffè letterario Herzok Bookbar di San Salvo (via Grasceta 31), affronteremo il tema delle criticità della sanità nel chietino con l'intento di individuare  le proposte e le eventuali soluzioni insieme all'on. Maria Amato e Franco Caramanico e a quei sindaci del territorio che avranno accolto il nostro invito.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook