Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Furto d'auto a Pescara, recuperata una 500L dalla Polstrada

Redazione
Condividi su:

Nuovo recupero della Polstrada di un'auto rubata a Pescara, di seguito il comunicato della Polizia stradale.

"Cambiano gli uomini, cambia il giorno ma non cambia l’attenzione degli agenti della caserma “Zanella”  che resta sempre alta per il contrasto al riciclaggio di veicoli. il copione si ripete e questa volta nella rete predisposta dal comandante il Reparto Isp. C. Antonio Pietroniro è caduto S.D. classe 1988, di San Severo (FG) che era alla guida di una fiat  500 L, rubata poco prima ancora nel centro di Pescara.

Neanche il proprietario della vettura si era reso conto che l’avevano asportata e con sorpresa e gioia, dopo un iniziale momento di smarrimento, ha accolto la notizia telefonica del recupero del suo veicolo.

Erano da poco passate le 3,30 allorchè una delle pattuglie della Sottosezione di Vasto sud notava la presenza del veicolo che percorreva l’autostrada in direzione sud. All’alt degli agenti anziché fermarsi accelerava accennando una sterile fuga. Pronta la reazione del personale in servizio che riusciva a bloccare  il veicolo dopo che lo stesso effettuava una manovra pericolosissima. In particolare il conducente del veicolo in questione al fine di eludere il fermo, giunto al km 473+200 ove vi è uno scambio di carreggiata per lavori in corso, dopo aver oltrepassato il bay pass centrale ed essersi immesso nella carreggiata nord, trovandosi un mezzo pesante innanzi, considerato l’unica corsia transitabile, effettuava manovra di sorpasso estremamente pericolosa in quanto invadeva l’unica corsia di marcia percorribile per i veicoli che viaggiavano con direzione nord, viaggiando quindi contromano per circa 300 metri non curandosi della propria ed altrui incolumità. Finalmente bloccato  il conducente del veicolo tentava la fuga a piedi ma veniva afferrato da uno degli agenti. Il conducente veniva denunciato a piede libero per ricettazione e attentato alla sicurezza dei trasporti.  

La metodologia posta in atto dai malviventi è sempre la stessa, dopo aver forzato una portiera sostituiscono una centralina elettronica e con una chiave di accensione modificata riescono a mettere in moto il veicolo in pochi istanti e ad allontanarsi indisturbati. Sono in corso le indagini per individuare eventuali fiancheggiatori del malvivente che risulta incensurato. Procede la Procura della Repubblica di Larino (CB). Con quello odierno sono trenta i veicoli rubati recuperati dal personale in servizio alla Sottosezione di Vasto Sud a far data dal 1 gennaio c. a. (nella foto quella recuperata appena ieri)".    

Condividi su:

Seguici su Facebook