Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A chi spetta la sicurezza dei luoghi di culto?

Controlli su scuole ed edifici comunali, ma chi controlla le chiese?

Condividi su:

Sono decine le chiese e gli edifici pubblici chiusi in tutto l'Abruzzo, una chiusura causata dai danni provocati dai terremoti del 26 e 30 ottobre, che non hanno lasciato illesa la nostra regione.

Anche a San Salvo sono stati effettuati i controlli delle scuole e degli edifici pubblici, dal personale comunale coordinato dal sindaco della città Tiziana Magnacca. Ma in questo controllo non rientrano i luoghi di culto, dunque le chiese. A chi spetta il rilevamento della loro sicurezza?

Sembrerebbe che la responsabilità della sicurezza degli edifici di culto spetti al parroco, che deve incaricare un tecnico per operare i controlli e i rilievi del caso.

La chiesa di San Giuseppe, presenta una crepa evidente sul campanile, ovviamente precedente ai due terremoti di agosto e ottobre. Alcuni lavori di consolidamento del campanile sono stati svolti negli anni scorsi, una trave in cemento armato consolida la struttura, da quanto ha dichiarato il parroco don Raimondo Artese.

Per quanto concerne la chiesa di San Nicola, la chiesa presenta da anni evidenti problemi, come da noi documentato più volte (leggi). Lo stato della chiesa ha sollevato all'interno della parrocchia nei mesi scorsi, una diatriba, tra il parroco don Michele Carlucci, che vorrebbe una chiesa nuova, ed un comitato di parrocchiani che vorrebbe la ristrutturazione e il consolidamento di quella esistente(leggi).

Nel mentre, la struttura della chiesa continua a deteriorarsi, come è evidente dal materiale fotografico allegato.

In questo caso sono stati compiuti dei rilievi sulla struttura? Non si vuole creare allarmismo inutile e fine a se stessto, ma sarebbe interessante avere delle risposte, al di là delle polemiche già esistenti.

Condividi su:

Seguici su Facebook