Gravi problemi strutturali nella scuola materna di via Ripalta

Una relazione tecnica, denuncia gravi problemi strutturali nella scuola materna che oggi è oggetto di adeguamento sismico

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Bloccati i lavori della scuola di via Ripalta. 

Problemi tecnici, ci era stato detto, non evincibili dai test effettuati in sede di stesura del progetto. La scuola materna di via Ripalta venne costruita a cavallo degli anni '70/80. In una San Salvo che vedeva il suo maggiore boom demografico. 

A distanza di 30 anni l'ammnistrazione Magnacca ha chiesto fondi, facendo ricorso a finanziamenti a cui poter attingere per l'adeguamento sismico delle strutture. A sei mesi di distanza dall'inizio dei lavori, il blocco degli stessi. La relazione in allegato alla Delibera di Giunta n.260 approvata dalla Giunta il 23 dicembre 2016, a firma dell'architetto Domenico Scopa, descrive un quadro piuttosto grave.

Il primo punto che di fatto avrebbe dovuto inficiare l'intero progetto orginario (in quanto non collaudabile), è la "difformità delle strutture in cemento armato e quanto riportato negli elaborati di carpenteria depositati al Genio Civile (in particolare i plinti di fondazione)". Continua la relazione dell'architetto Scopa che descrive la situazione trovata:

- Sì e riscontrato il parziale taglio del calcestruzzo strutturale, sia dei pilastri che delle travi, per una profondità di circa 4/6 cm per l'ubicazione degli impianti sia tecnici che elettrici, in particolare su alcuni pilastri, il taglio ha riguardato anche tre facce esterne con evidente danno strutturale nascosto, in quanto lo stesso era stato riparato da intonaco a base di calce che di fatto nascondeva il vizio pertanto non visibile;

- Sì e riscontrato che i pilastri sono stati realizzati con getto del calcestruzzo in fasi successive ( e buona norma e regola nelle costruzioni che i getti di conglomerato cementizio siano eseguiti in maniera univoca in modo che tutte le parti siano il più solidali possibili tra loro così da costituire un unico corpo);

- Che la tamponatura esterna non era ammorsata alle strutture portanti pertanto in fase di demolizione parziale in aderenza al pilastro al fine di realizzare sia micropali che consolidamento strutturale di pilastri e travi, ha comportato di fatto il distacco e parziale ribaltamento delle stesse con la necessità di demolirli completamente;

- Scarsissima qualità del cemento armato;

- Insufficienza dell'armatura all'interno dei pilastri e delle travi;

- A seguito di inesattezza progettuale non sono stati eseguite travi di collegamento trasversali sia in fondazione che in corrispondenza del primo solaio di copertura e la trave di collegamento al di sopra dei pilastri sull'ingresso principale".

Questi i motivi che hanno comportato i ritardi nei lavori della scuola materna di via Ripalta, problemi strutturali, non rinvenibili da progetto originario ne con i test compiuti con una carotatrice.

E' stata necessario quindi, redarre un nuovo progetto, che verrà appaltato entro il 28 febbraio 2017. La consegna dei lavori non è evincibile dalla documentazione allegata. 

Antonia Schiavarelli

Documenti (1)

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK