Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sicurezza: la deputata Maria Amato chiede più uomini nel Vastese

Un territorio che si sente insicuro viene leso nella sua immagine di territorio accogliente e turistico

Redazione
Condividi su:

Dopo gli ultimi atti di criminalità che si sono registrati a Vasto, con una rapina a mano armata, un furto ed un tentato furto, interviene sull'argomento sicurezza anche la deputata Maria Amato con una interrogazione al ministro dell'interno:

"Premesso che -Vasto (CH) è un Comune al confine sud dell'Abruzzo, sulla Costa dei Trabocchi, la cui economia è in prevalenza turistica e che nella stagione estiva raddoppia le presenze sul territorio; - che le risorse della Polizia di Stato che operano a Vasto sono ridotte a circa una trentina di unità, che per quanto si adoperino con abnegazione e perizia, appaiono insufficienti a rispondere alla crescente incidenza di furti in appartamento e rapine; -che l'effetto dei reati suddetti, oltre all'impatto diretto e il rischio per chi li subisce, si traduce in una forte insicurezza sociale percepita, con conseguente danno alla immagine di città accogliente e turistica e impatto economico negativo in un territorio e in un comparto già provato per gli esiti dei recenti e straordinari eventi atmosferici; Chiede se non ritiene di rafforzare l'organico della Polizia di Stato del Vastese o quali altre misure intende adottare".

Oggi lo Stato ha dato una prima risposta rendendo maggiormente evidente la sua presenza con numerosi posti di blocco e volanti di Carabinieri e Polizia a presidio del territorio. 

Come più volte rimarcato, la presenza sul nostro territorio, luogo di confine con regioni ad alto tasso di criminalità, di maggiori uomini è fondamentale per garantire la sicurezza di imprese e cittadini.

Condividi su:

Seguici su Facebook