Smaltimento dei rifiuti, un danno o una possibilità?

Il trattamento dei rifiuti urbani e le immediate ricadute sull'economia locale, sull'ambiente e sulla salute, se ne parlerà domani a Cupello in un incontro pubblico con il Commissario del Civeta Franco Gerardini

| di Antonia Schiavarelli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Il consorzio intercomunale Civeta è oramai commissariato da due anni. In questi due anni è stata terminata la terza vasca per la raccolta dei rifiuti e data in gestione a privati, la Cupello Ambiente, il costo dei rifiuti per i cittadini ha subito un aumento che sarà completamente visibile e sentito nel 2018, con un aumento delle tariffe di oltre il 30%, per risananre  un deficit di bilancio di 1.200.000 euro, maturato nelle gestioni precedenti al commissariamento.

La raccolta differenziata nei comuni del Vastese continua ad essere al di sotto dei target richiesti dal Piano Regionale dei Rifiuti, che richiedeva il raggiungimento del 65% entro il 31 dicembre del 2012, pena la cosidetta "Ecotassa", un’addizionale del 20% al tributo di conferimento dei rifiuti in discarica a carico dei Comuni che non avessero raggiunto le percentuali previste.

I rifiuti dunque, continuano a costare cari al Vastese a livello economico ed ambientale. Il polo del Civeta costituito nel 1997 da otto comuni: VastoCupelloSan Salvo, Scerni, Monteodorisio, Pollutri, Casalbordino e Villalfonsina, per la gestione e il trattamento dei rifiuti, oramai giunto al ventesimo anno di costituzione stenta a decollare. Molti dei comuni che lo costituiscono, oggi conferiscono i propri rifiuti "preziosi", a strutture private, lasciando al consorzio pubblico solo ciò che deve essere smaltito in discarica. 

E' di questo e delle problematiche ambientali possibili in un territorio sempre più fragile, che si parlerà domani a Cupello, nell'iniziativa organizzata dall'associazione "Il Cambiamento". "Quali sono le prospettive del CIVETA all'interno del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti? Quali saranno le ricadute occupazionali e per le tasche dei cittadini? E la qualità ambientale che rischi sta correndo? Ma anche le nuove discariche e la Centrale a Biomasse", queste le domande poste dall'associazione ai principali protagonisti: Franco Gerardini commissario del consorzio intercomunale e a Giuseppe Di Marco presidente regionale di Legambiente.

L'appuntamento è alle ore 17.30, presso la New Art Gallery in via Marrucina 82, a Cupello.

Antonia Schiavarelli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK