Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Un articolo dal cuore

| di Angelo Depalo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

San Salvo! Quante volte abbiamo sentito dire ".. San Salvo d'quà.. San Salvo d'llà.. Da Quest Paes che non offr nient me ne devo andare." Quante? Forse alle volte troppe. E altre poche volte frasi ancora peggiori che diventano come delle spade che ti trafiggono quando sono dette da quei cuori che per la nostra città ormai non battono più come una volta (o di questa città forse hanno solo uno spazio ben definito..in alcuni documenti d'identità).

Parole che trafiggono ancor di più nell'animo di Coloro che..per ovvie ragioni lavorative.. sono costrette a dover restare lontani e che non vorrebbero mai sentirle pronunciare se non in un'altra forma.. quella migliore dove sono solo i complimenti per il nosto paese a vincere. Come spesso accade, e la società ultimamente ne è profondamente protagonista, capita d'incrociare sguardi bassi, sempre di corsa e non più pieni di vita come una volta accadeva.

Forse anche loro avranno non tutti i torti ma in fondo (anche se sembrerà retorica) so per certo.. che di questo nostro Paese possiamo sempre esserne orgogliosi e felici.

Qualcuno potrebbe dire "felici perché"? Anche se viene voglia ogni sabato sera di andare a fare una passeggiata a Vasto per vedere un pò di movimento o Pescara, San Salvo nel suo piccolo centro risuona sempre con lo stesso grido (allora come ora) a testa alta rispetto agli altri nostri passi vicini. Non è utopia quella che dico perchè se si prova a prendere la vita per quello che è.. e guardarla in un'altra forma.. vedrete che non ho molto torto: apprezzare ogni singolo istante e luogo della nostra città, i suoi personaggi come ad esempio Felice Sebon che con la sua famosa risata e la sua bellissima espressione quando entra nel suo bar preferito della città "buongiorno a tutti quint", ti fa subito risentire a casa; o come quelle parole dei vecchietti in piazza che in antico dialetto (anche se a volte si stenta a capire) ti scrutano come sempre al tuo passaggio da cima a fondo e di cui dovremmo esserne sempre fieri perchè storia del Nostro Presente..!

Forse non sono molto bravo a scrivere ma sono animato dalla grande voglia di trasmettere il mio amore viscerale per questa città in tutti i modi. Ringrazio la redazione di SanSalvo.net per avermi dato questa possibilità di poter esprimere questa mia grande passione per la mia terra. Concludo dicendo solo questo e rivolgendolo ai più giovani..anche se la vita alle volte può darVi mille motivi per andar via da San Salvo e spesso Vi costringe a lasciare la nostra terra di origine.. prima di farlo.. tutti insieme ( giovani e anziani), cercate di trovare un motivo in più per gettare una pietra.. (tra sudore e lacrima) perché la nostra San Salvo non debba mai più vivere solo il giovedì al mercato o la domenica in un grido allo stadio, ma sempre, tutti giorni così come in quel sabato del 2 settembre dove in un clima sereno.. la nostra città ha consolidato con un niente una splendida giornata di festa o così come anche per la marcia della pace, occasioni queste in cui le strade erano invase dai bambini festanti e che rappresentano il futuro più bello di questa città.

E per farlo ci vuole poco.. Così, un pò come mi ha indicato qualche giorno fa il signor Raffaele che pedalava felice sulla sua bici mentre lo immortalavo con una fotografia, basta semplicemente pedalare, sorridere, e a testa alta portare con sé a fine giornata.. quei pochi frutti della giornata.. quanto basta per affrontare con sorriso e serenità il giorno successivo." Voglio dedicare questo mio articolo ai piccoli artigiani di San Salvo che non si arrendono mai, ai tutori della legge che vivono sempre l'altra parte di San Salvo per poi regalarci (nell'invisibilità) sempre la parte migliore di San Salvo, e ai tanti come me che da domani saranno di nuovo fuori per lavoro... e che quando si fermeranno per prendere il loro caffè.. non troveranno più lo stesso calore.. come solo nella nostra città può accadere.

Angelo Depalo

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK