Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Che facciamo aboliamo le Sagnitelle?

Condividi su:

Nel titolo provocatorio c’è solo la volontà di tornare a confrontarsi, ciascuno nel proprio ruolo, affinché la nostra comunità possa progredire. Il mio ruolo è quello di cittadino e di piccolo editore che offre una piattaforma partecipativa come sansalvo.net a chiunque abbia qualcosa di lecito da dire.

Le Sagnitelle sono un evento della tradizione sansalvese molto importante, sentito e di tutti. Da diversi anni il notevole afflusso di persone che accorrono alla festa genera non poche apprensioni e purtroppo fatti di cronaca che si registrano nel pomeriggio post festa.

Gestire una situazione in cui ci sono forse 5000 persone o più necessita di misure adeguate. Non basta dire che quel che accade nel post festa non c’entra niente con la festa stessa, non basta dire che chi scrive o parla lo fa solo per screditare o per ragioni di convenienza politica. Non basta soprattutto fare gli struzzi e mettere la testa sotto la sabbia.

Le Sagnitelle, pranzo collettivo gratuito dei sansalvesi, tradizione risalente secondo il Piovesan al 1745 quale pranzo offerto il giorno dopo la venuta delle sacre reliquie di San Vitale Martire dono del Cardinal Carafa alla città di San Salvo, meritano una attenzione almeno pari all’ultimo schifoso derby fra Vastese e US San Salvo (a cui ho assistito) in cui erano schierati non solo i nostri pochi vigili urbani e carabinieri ma almeno quattro camionette della celere in assetto antisommossa.

Inoltre mi chiedo, ma le telecamere di via Roma e della Villa Comunale funzionano? Quanti reati ci hanno permesso di individuare fornendo una prova visiva dei fatti?

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook