Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

“Ogni tre pizze…TE LA DO GRATIS!!

DICIAMO BASTA AD UN SISTEMA CULTURALE CHE DISCRIMINA, PENALIZZA E OFFENDE LE DONNE

| di Felicia Zulli
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

A distanza di due mesi torniamo a chiedere, come fatto in occasione dell’8 Marzo, rispetto per le donne!
In occasione dell’8 Marzo era accaduto a Vasto. Oggi accade a San Salvo. 
Nessuna ricorrenza in questo caso, solo una “irrispettosa” trovata pubblicitaria!

Da alcuni giorni sui muri di San Salvo campeggia un manifesto di un locale cittadino che invita a consumare pizza utilizzando lo slogan “Ogni tre pizze…TE LA DO GRATIS!! Lo slogan è associato all’immagine di una bellissima ragazza in costume. 

L’Associazione Dafne e le operatrici del Centro Antiviolenza Dafne CHIEDONO LA RIMOZIONE DEI MANIFESTI e invitano tutti i cittadini, ed in particolare gli esercizi pubblici e coloro che si occupano di comunicazione, a fare la seguente riflessione: 

Nel 2017 ben 113 donne sono state vittime di femminicidio, sono cioè state uccise in ragione del loro essere donne!
L’Istat ha rilevato che il 31,5% delle donne in età compresa tra 16-70 anni (6 milioni 788 mila) ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale.
La violenza sulle donne è fondata sulla disparità di potere tra uomini e donne ed è un fenomeno sociale strutturale che ha radici culturali profonde, riconducibili a una organizzazione patriarcale della società che ancora oggi permea le pratiche e la vita quotidiana di milioni di uomini e donne in Italia. (Convenzione di Istanbul)
La radice culturale che legittima la violenza sulle donne si fonda anche sulle rappresentazioni collettive fondate sugli stereotipi e sul sessismo, che incidono nell’immaginario collettivo creando le condizioni per una giustificazione e una perpetrazione della violenza maschile sulle donne, presente ancora oggi in maniera sproporzionata nel nostro Paese (Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica).
L’utilizzo di slogan e di immagini che riducono la donna a mero “richiamo sessuale” e “oggetto del desiderio” risulta irrispettoso, denigratorio, lesivo e svalutativo dell’identità e della dignità femminili. 

E allora DICIAMO TUTTI BASTA AD UN SISTEMA CULTURALE CHE DISCRIMINA, PENALIZZA E OFFENDE LE DONNE!!!!
Unitevi tutti, donne e uomini, alla ns richiesta!

Felicia Zulli

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK