Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Abruzzo mere-mere", un viaggio per promuovere la costa abruzzese

Partenza da San Salvo a piedi e ritorno da Martinsicuro in canoa

Condividi su:

Attraversare tutta la costa abruzzese a piedi e in canoa. "Abruzzo Mere-Mere" è il nuovo progetto di Stefano Cipollone, il 25enne ortonese, veterano dei cammini in tutto il mondo. Diplomato all’Istituto Nautico Acciaiuoli, lavora su navi metaniere dell’Eni. "Dedicherò circa dieci giorni all'esplorazione di tutto il bellissimo litorale abruzzese: partendo da San Salvo, il comune più meridionale d'Abruzzo mi incamminerò lungo il litorale verso Nord, fino a raggiungere Martinsicuro, comune più settentrionale della nostra regione, percorrendo circa 133 km", spiega Cipollone, "Il ritorno, invece sarà a bordo di una canoa da mare con direzione opposta, da Martinsicuro a San Salvo, quindi da Nord a Sud per sfruttare le correnti superficiali, solcando circa 72 miglia nautiche". Lo scopo del progetto è quello di promuovere il suggestivo litorale abruzzese, in particolar modo "la spettacolare "Costa dei Trabocchi", i meravigliosi "Ripari di Giobbe", l'affascinante riserva "Torre del Cerrano" e inoltre sensibilizzare l'opinine pubblica sull' importanza della tutela dei nostri mari dall' inquinamento" sostiene. Il viaggio verrà documentato tramite foto e video e aggiornato in tempo reale sui canali social di Stefano Cipollone. "Quest'avventura verrà svolta in completa autonomia, compresi i pernottamenti che avverranno in tenda da bivacco nei campeggi", afferma, "Tengo davvero a questo viaggio, non solo perchè è la mia terra ma mi piacerebbe entrare in contatto con i Comuni, le Associazioni e gli Enti ma anche singoli cittadini con i quali approfondire questo progetto e magari scoprire la storia e le bellezze dei territori che attraverserò", continua, "Purtroppo il nostro territorio non è abbastanza valorizzato e troppo spesso i turisti lo considerano una zona di passaggio per altre mete". Alle sue spalle, Stefano Cipollone, ha già molti viaggi e cammini che lo hanno reso famoso, come il Cammino di Santiago, nel 2015, il Cammino di San Tommaso, da Roma a Ortona, percorso sia nel 2016 che nel 2017, in qualità di ambasciatore della sua terra. "Ci tengo a ringraziare l'amico nonchè grande viaggiatore Rocco D'Alessandro per aver fatto nascere nella mia mente l'idea di questo viaggio anticonvenzionale ed anche tutti coloro che si stanno adoperando per aiutarmi a realizzare questo sogno", conclude Stefano. Tra i suoi prossimi obiettivi ci sono progetti ancora più ambiziosi, come l'Abruzzo along the coast (300 km, lungo il litorale abruzzese da Nord a Sud, all'andata a piedi ed al ritorno in canoa) o il Cammino degli 88 templi (1200km in Giappone).

Condividi su:

Seguici su Facebook