Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Trasportino per cani: perché è indispensabile averlo nel 2018

Condividi su:

Il trasportino per cani è quel classico prodotto che troppo spesso viene sottovalutato per vari motivi. Alcuni perché hanno l’idea di chiudere il proprio cane “in gabbia” o addirittura di punirlo, anche se si tratta solo di un tragitto in auto. In realtà non è affatto così e chi lavora con questi magnifici animali o ha un po’ d’esperienza lo sa benissimo e ritiene che i trasportini per cani abbiano molti vantaggi.

I vantaggi del trasportino per cani

Il trasportino è innanzitutto una cosa positiva per il cane che qui, soprattutto in luoghi poco conosciuti o in un momento speciale e “misterioso” (quantomeno per lui) come un viaggio benché breve. All’interno del trasportino il cane ha uno spazio suo (una tana privata) in cui riposare al riparo da tutti. Lì si sente protetto, anche da altri cani o persone che non conosce.

In auto un buon trasportino permette di tenere il cane abbastanza stabile e al sicuro in caso di sinistro. Quando fa molto caldo, il fatto di avere il cane parcheggiato in auto (attenzione: all’ombra e per pochissimo tempo!) nel suo trasportino, fa sì che si possano lasciare i finestrini aperti, permettendo una maggiore ventilazione: così facendo, infatti, non scapperà e non verrà infastidito da altri cani.

Avere un trasportino in casa permette inoltre di  poter accogliervi chiunque, anche chi non ama o teme i cani. Se Fido è abituato al trasportino, potrà praticamente seguirvi ovunque: a casa d’altri, in hotel, in aereo etc. Insomma questo oggetto risulta essere molto utile nel gestire il cane in casa, ma soprattutto fuori. Tutte queste considerazioni fanno del trasportino per animali un prodotto da avere assolutamente per poter vivere bene e in sintonia con il proprio cane.

Tipologie e caratteristiche dei trasportini da cani

Il kennel, un sinonimo di trasportino, perfetto per il nostro amato Fido, per risultare comodo, deve avere determinate caratteristiche. Un classico errore nell’acquisto dell’articolo è quello di prendere misure molto grandi pensando di fargli un favore. In realtà, qualunque esperto o corretto commerciante, suggerirà di prendere un prodotto a misura, in cui si senta al sicuro come in un abbraccio. Questo perché il cane deve stare comodo, ma non sballonzolare troppo al suo interno: la misura corretta è quella in cui il cane riesce a girarsi comodamente.

I modelli in commercio sono diversi: ci sono i trasportini per cani morbidi, rigidi, pieghevoli, dotati di ruote etc. Se il trasportino è per l’automobile è indispensabile accertarsi che abbia le certificazioni specifiche, per essere in regola con la legge. Di solito questi modelli hanno ganci per assicurare la struttura con delle cinghie (non sempre vendute col trasportino del cane). I modelli rigidi sono di solito adottati per i viaggi, perché si fissano bene e si spostano comodamente, e sempre per i cani grandi o medi.

I trasportini di stoffa o morbidi si adattano invece soprattutto a cani medio-piccoli e perlopiù per portarli con sé dappertutto, anche a tracolla o sulle spalle (se è a zaino). Questi sono caldi in inverno e sono pratici perché possono essere lavati in lavatrice. Un’altra tipologia è il trasportino morbido con la struttura in alluminio, tanto pratico e leggero, quanto resistente e, quindi, adatto anche a cani di taglia medio-grande.

Condividi su:

Seguici su Facebook