Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Come scegliere una scopa elettrica?

Condividi su:

Hai problemi di spazio e di tempo, ma desideri avvalerti di un valido aiuto per pulire le superfici domestiche? La soluzione è acquistare una scopa elettrica, un apparecchio pratico e leggero, che permette di rimuovere polvere e sporco dai pavimenti di casa in un lampo e senza dover fare troppa fatica. Tuttavia, non sempre è facile capire quale, tra i tanti modelli disponibili sul mercato, sia meglio adottare.

Di fatto, per individuare la soluzione migliore, è sufficiente sapersi porre i quesiti giusti ed affidarsi ad esperti del settore od a siti specializzati, come www.scopaelettricamigliore.it, che ha lo scopo proprio di aiutare gli utenti ad individuare la migliore scopa elettrica, in base alle loro necessità. Sicuramente, una domanda fondamentale da porsi è se sia meglio optare per una scopa elettrica dotata di filo o di batteria. Infatti, attualmente, in commercio si possono trovare anche soluzioni che non devono essere attaccate alla presa della corrente, il che permette di spostarsi più facilmente da una stanza all'altra.

Tuttavia, non bisogna dimenticare che non tutti i modelli garantiscono le stesse prestazioni per quanto riguarda la durata ed i tempi di ricarica. Per tanto, prima dell'acquisto, è bene informarsi in merito a tale aspetti, tenendo conto delle proprie esigenze. Nel caso, invece, delle scope elettriche dotate di cavo, è necessario prestare attenzione soprattutto alla lunghezza (più il filo è lungo, più le manovre saranno facilitate).

Raccoglitore o sacchetto?

É importante ricordare che le scope elettriche possono presentare due differenti modalità di raccolta: il raccoglitore o il sacchetto usa e getta. Nel primo caso è bene sottolineare che una volta svuotato il serbatoio non è necessario attuare complicate operazioni di pulizia, ma basta semplicemente passarlo sotto l'acqua.

Tali modelli sono più economici ed ecologici, in quanto consentono di evitare l'acquisto di sacchetti. Tuttavia, possono causare problemi a chi soffre di allergie in fase di eliminazione dello sporco aspirato. Di fatto, è meglio optare per una scopa elettrica con un serbatoio grande, così da non dover ripetere tale operazione con una certa frequenza. In alternativa, come anticipato poco sopra, esistono modelli dotati di sacchetto, il quale deve essere rimosso e cambiato una volta pieno.

I sacchetti, al contrario di quello che si potrebbe pensare, non sono tutti uguali, in quanto possono essere di carta o di tessuto, e hanno dimensioni differenti, perciò, in fase d'acquisto è necessario ricercare quelli compatibili con il modello della scopa elettrica che si possiede. Sei indeciso? Non sai se optare per il serbatoio o per il sacchetto? Sappi che esistono modelli dotati sia dell'uno che dell'altro.

Meglio puntare alla praticità o alla potenza?

La scopa elettrica nasce per distinguersi dai tradizionali aspirapolvere soprattutto in fatto di maneggevolezza. Ovviamente, per riuscire in tale intento è necessario puntare alla leggerezza, che viene garantita da un peso piuttosto contenuto. Di norma, non si dovrebbero acquistare modelli che superino i 4 kg, in quanto si rischia di fare troppa fatica durante le faccende domestiche, ed è proprio quello che si vuole evitare.

In alcuni casi è possibile trovare anche soluzioni dotate di manico pieghevole, utili per risparmiare spazio una volta riposti i dispositivi. Va anche detto che alcune scope elettriche sono in grado di rimanere in piedi da sole (posizione di parcheggio verticale) e non devono essere appoggiate alla parete, ciò è l'ideale soprattutto in caso di spazi ridotti. 

Tuttavia, è necessario ricordare che la comodità è importante, ma che non sempre va di pari passo con la potenza di aspirazione. Infatti, scegliere modelli troppo ridotti, può voler dire dover fare i conti con una minore capacità di rimozione lo sporco. Di fatto, quindi, quando si deve acquistare una scopa elettrica è meglio capire se si vuole prediligere la praticità o la potenza, così da sapere come orientarsi al meglio.

Condividi su:

Seguici su Facebook