Un nuovo portone per la chiesa di San Giuseppe

| di Serena Colecchia
| Categoria: Attualità
STAMPA

La chiesa di San Giuseppe avrà un nuovo portone d'ingresso. Nell'attesa che venga approvato il progetto per i lavori di restauro architettonico dell'interno neoclassico, danneggiato dal terremoto del 2002 e da infiltrazioni di acqua piovana, il parroco don Raimondo Artese si è attivato anche per la sostituzione del portone della chiesa. "Ho saputo che la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Chieti è a buon punto nell'approvazione del progetto, attendo solo la conferma", afferma don Raimondo. Nel progetto è previsto anche l'impianto di riscaldamento, ora assente, e il riposizionamento della teca con le reliquie di San Vitale. Il legno del portone, risalente alla metà degli anni 60, è ormai danneggiato dal tempo e dalle intemperie.

Il parroco ha commissionato l'esecuzione del progetto all'artista sansalvese Ettore Altieri ed è pronto per essere inviato alla Soprintendenza per averne il via libera. L'idea è quella di sostituire la porta attuale in legno con una nuova porta in bronzo, che verrà realizzata in quattro ante, due superiori di forma quadrata e due inferiori più grandi, in modo da permettere non solo l'apertura completa ma anche un'apertura di una sola anta alla volta, a secondo della necessità. Cosi facendo si permette un risparmio energetico, una maggiore sicurezza e una migliore luminosità della chiesa. "Nel disegno sulla facciata della porta esterna, quella che ridà su piazza San Vitale, viene messa in risalto la famiglia e I'impegno in modo quotidiano a seguire l'insegnamento del Cristo", spiega Altieri, "Il ricordo, attraverso la genesi di Adamo ed Eva scacciati dal paradiso, del peccato che l'uomo incontra, senza dimenticarci del Cristo morto e risorto per noi. Il quadro artistico è completato dalla rappresentazione del giorno e della notte simbolicamente espressi dal sole e dalla luna, sorretti dagli angeli custodi", continua lo scultore, "Inoltre non ho voluto tralasciare la simbologia storica del Santo patrono, San Vitale, con la rappresentazione della cattedrale di Ravenna e il disegno dell'albero della vita". La facciata interna della porta sarà rivestita dal legno di acero come quello delle attuali porte interne. "lo sono la porta, se uno entra attraverso di me sarà salvo", queste sono le parole del signore per sottolineare che la Chiesa non è una soglia da oltrepassare, ma un esempio da seguire", continua Altieri.

La chiesa è stata già interessata dai lavori di restauro delle pareti esterne laterali e absidali, il rifacimento di tutti e tre i tetti e il consolidamento della volta e del sottotetto della navata.

Serena Colecchia

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK