Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Gabriele Marchese sul Civeta,"La salute dei cittadini viene prima delle carriere politiche di chiunque"

Condividi su:

Ora tutti parlano. Dove sono stati fino ad oggi tutti coloro che a vario titolo ora si rimpallano le responsabilità su quanto accaduto al Civeta?
Era il 18 gennaio del 2018 quando insieme ad altri in una conferenza stampa tenuta a Vasto denunciavamo quanto stava avvenendo all’interno del Consorzio Civeta nella totale indifferenza di chi ha compiti e responsabilità politiche ed istituzionali. Successivamente siamo intervenuti con un comunicato stampa il 13 giugno 2018 e il 3 settembre dello stesso anno con una mia nota che potete leggere qui di seguito. Bisogna dare atto a chi ha fatto l’esposto e alla Procura della Repubblica di Vasto che ha avviato un'inchiesta al fine di fare chiarezza.
Ora la Magistratura faccia piena luce su quanto avvenuto e se è stata rispettata la legge e le norme vigenti in materia di rifiuti e se vi sono eventuali abusi.
Infine, vi è la responsabilità di chi in passato ha effettuato scelte avventurose consegnando il Civeta in mano a privati senza nessun controllo da parte del pubblico. La salute dei cittadini e la tutela del territorio vengono prima degli affari e delle carriere politiche di chiunque.
Fuori i mercanti dal tempio della politica di qualunque colore essi siano, riprendiamoci il nostro futuro.

"Cosa succede a Valle Cena?
Pubblicato il: 03/09/2018, 15:35
di Gabriele Marchese
Da giorni tanti cittadini di Monteodorisio e Cupello si lamentano per i cattivi odori che provengono dalla discarica dei rifiuti gestita dalla Cupello Ambiente all'interno del Consorzio Civeta.
Il tutto avviene nel più assoluto silenzo delle autorità locali e regionali deputate a fare i controlli e ad intervenire. Nel mese di giugno l'incendio, ora la puzza, cosa sta succedendo? Alcuni dicono che sono gli effetti della privatizzazione, altri che la causa deriva dai troppi rifiuti che arrivono in discarica e addirittura da fuori Regione. Mentre avviene tutto questo nei giorni scorsi abbiamo letto che è stata richiesta alla Regione l'autorizzazione per la costruzione di una nuova vasca. Alla luce di quanto sta avvenendo alcune domande vengono spontanee: - Chi controlla che vengano rispettate le corrette procedure di smaltimento dei rifiuti in discarica? -
Chi ha dato l'autorizzazione per il ricevimento dei rifiuti da fuori Regione? - Chi ha dato il benestare alla Cupello Ambiente di fare richiesta per una nuova discarica se la proprietà delle aree non è di quest'ultima? - La discarica è congruente con il piano regionale di gestione dei rifiuti e con il PRE comunale? A queste domande bisogna dare risposte e in tempi brevi. Le devono dare in particolare la Regione Abruzzo per quanto di sua competenza ed i Sindaci nelle funzioni loro assegnate di autorità sanitaria locale e governo del territorio. Fate sentire la vostra voce, i cittadini del Vastese ne hanno bisogno".

Condividi su:

Seguici su Facebook