Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Emergenza idrica, Pd provinciale: "Lavorare tutti insieme per trovare una soluzione”

Condividi su:

Abbiamo raccolto e accolto con preoccupazione la richiesta del Presidente della Sasi, Basterebbe, e dei sindaci del territorio al Presidente della Regione Abruzzo Marsilio di istituire un tavolo tecnico per  affrontare i problemi idrici che attanagliano il vastese e, in particolare, le città di Vasto e San Salvo.

Il Pd provinciale di Chieti si è immediatamente attivato, come quando era alla guida del Governo regionale, con gli esponenti del Partito in Regione e in Parlamento per proseguire l’azione risolutiva. 

Le regole che misurano la Tariffa Sasi non permettono l’incremento delle bollette con l’impossibilità di sanare le carenze strutturali con autofinanziamento dell’ente. E’ ovvio che i fondi vanno cercati nelle possibilità del Governo nazionale e regionale, come fece il centrosinistra col Masterplan Abruzzo che ha finanziato importanti opere per la depurazione e la rete idrica regionale, con validi interventi per il Vastese.

Al proposito sosteniamo e condividiamo l’iniziativa importante, e tempestiva rispetto al sollecito dell’ente e dei sindaci, del Sen. Luciano D’Alfonso che con una interrogazione al Ministro dell’Ambiente e al Ministro delle Economia e delle finanze interessa e informa il Governo circa soluzioni efficaci e celeri in merito.

Invitiamo altresì il Presidente Marsilio a richiedere, con la stessa concretezza e sensibilità del Senatore Pd, l’intervento del Governo nazionale e impegnarsi velocemente al fine di cercare soluzioni adeguate.

Il Pd continuerà ad adoperarsi in tutte le sedi competenti per dare risposte ai cittadini ed è disponibile ad ogni forma di dialogo costruttivo e risolutivo con le parti interessate. Lo facciamo dai banchi delle maggioranze e delle minoranze. Confidiamo anche nelle altre forze politiche, confidiamo soprattutto nell’atteso avvio delle attività amministrative regionali ferme dal voto.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook