Le misure anti-virus. Cosa fare e cosa non fare per contenere la diffusione

| di Ansa
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dopo la decisione della chiusura delle scuole da parte del governo, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte spiega "in questo momento siamo concentrati ad adottare tutte le misure di contenimento diretto del virus o di ritardo della sua diffusione perché il sistema sanitario per quanto efficiente e eccellente rischia di andare in sovraccarico" in particolare "per la terapia intensiva e sub-intensiva". 

Oltre alla chiusura delle scuole, saranno sospesi gli eventi teatrali e cinematografici, no a manifestazioni, meeting e concgressi e gli eventi sportivi verranno giocati a porte chiuse fino al 20 marzo. Inoltre si consiglia vivamente di favorire le attività ricreative all'aperto. Negli ospedali limitare le visite dei parenti e si ricorda che è vietata la permanenza in sala di attesa per gli accompagnatori. Si ricorda, nuovamente, di lavarsi frequentemente le mani, mantenere la distanza di almeno un metro tra le persone, non abbracciare o stringere le mani, non scambiarsi bicchieri o bottiglie e starnutire o tossire in un fazzoletto usa e getta.

Ansa

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK