Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

"Coronavirus", la riflessione di un lettore

| di Alessandro Dragani
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Quello che  stò per scrivere, non deve in nessun modo dare adito a malintesi,fraintendimenti,strumentalizzazioni e inosservanze , da parte di tutti coloro che leggeranno queste poche righe.

Le norme e i consigli diramati dalle autorità competenti,devono trovare una rigorosa osservanza e applicazione da parte di tutti,per tutelare la propria persona e quella degli altri.

Detto questo,voglio ricordare  a tutti coloro che hanno vissuto quel periodo e a coloro che non hanno conosciuto la pandemia dell,"ASIATICA".

Alla fine degli  anni cinquanta e più precisamente,nel 1957 si diffuse l'influenza "ASIATICA" che causò la morte di oltre due milioni di persone nel mondo.

A quei tempi,  in pochissimi riuscimmo a sapere l'effetto devastante della pandemia, che proveniva dalla stessa area geografica del corona virus. Tuttavia, riusciummo a superare la pandemia, con molta volontà e determinazione, nonostante la scarsa e limitata efficienza del servizio sanitario dell'epoca .

Allora,  pochi sapevano cosa succedeva nel mondo, per i limitati mezzi di informazione.

Oggi dovremmo preoccuparci molto meno,dovremmo avere più fiducia nel nostro sistema sanitario che è uno dei migliori in europa,dovremmo reagire con più determinazione, osservando scrupolosamente le norme e le indicazioni che ci pervengono dagli enti preposti, anche se tutto cio dovesse modificare temporaneamente le nostre abitudini.

Concludendo, vorrei fare un appello (Per quello che può servire)a tutti i mezzi di informazione,  esortandoli a ridurre il martellamento quotidiano,in  tutte le ore del giorno, e di non creare più apprensione e allarmismo. I cittadini recepiscono il problema, non è necessario fare dibattiti,discussioni conferenze che non fanno altro che aggravare la situazione.

I mezzi di informazione,hanno l'obbligo di  rassicurare e infondere fiducia nei cittadini.

Sarebbe consigliabile, che  venissero trasmessi più programmi culturali e di divagazione,per risollevare il morale e per farci  guardare avanti con più ottimismo.

Ce la faremo anche questa volta,noi ITALIANI siamo un popolo tenace, determinato e (Capa tosta),testa dura.

A.dragani                                                                                                          06.03.2020

 

Alessandro Dragani

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK