Pascolo abusivo nel cuore del Parco d'Abruzzo Lazio e Molise

| di Ansa
| Categoria: Attualità
STAMPA

 Senza autorizzazione una mandria di bovini ha sconfinato in un'area del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm) circa un mese in anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. E' accaduto a Gioia dei Marsi (L'Aquila), in località Templo, dove i bovini si sono recati perché incustoditi nell'area di svernamento, ubicata più a valle. Con un'operazione congiunta di Servizio di Sorveglianza del Pnalm e Carabinieri Forestali è stato possibile identificare il titolare dell'allevamento e ottenere che il bestiame tornasse nell'area di provenienza. Il trasgressore sarà deferito all'Autorità Giudiziaria per pascolo abusivo in area protetta, con sanzione amministrativa derivante dall'applicazione della L.R. 3/2014.
    Nei giorni scorsi, durante la verifica della presenza di bocconi avvelenati a Montenero Valcocchiara, nell'area contigua del versante molisano del Parco, Guardiaparco e Cc Forestali del Nucleo Cinofilo Antiveleno di Frosolone hanno trovato i resti di 7 bovini adulti e un equino.

Ansa

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK