Niko Romito al ristorante San Marco, l’entusiasmo per il brodetto e l’orgoglio del territorio

| di Marica Marietti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Qualche giorno fa, lo chef pluristellato Niko Romito ha trascorso la serata nel ristorante San Marco, in contrada Piano di Marco.


L’orgoglio del titolare, Nicola Fiore, è innegabile. Racconta di come abbia contatti con Romito da qualche anno, anche grazie alla chef, e moglie, Francesca Bozzelli, che è nell’organico dell’Associazione Cuochi di Villa Santa Maria e quindi vicina a molti chef del territorio. Le sue parole di vanto, però, non eclissano l’umiltà che lo contraddistingue. Quando Niko Romito chiamò la prima volta per prenotare, pensava fosse uno scherzo e riagganciò il telefono, oggi, dopo averlo avuto ospite del suo ristorante senza sentire il bisogno di autocompiacersi in modo presuntuoso, si ritiene fiero e soddisfatto. 


“È venuto per provare il nostro brodetto. Ma ha mangiato anche pannocchie cotte nello straccio, lumaconi e altri antipasti più classici. Di brodetto sono arrivate due abbondanti teglie e sono state ben apprezzate. L’entusiasmo di Romito è motivo di vanto. Tocco il cielo con un dito” dice Nicola con emozione. Anche la location curata e immersa nel verde è stata di gradimento. Lo chef si è reso disponibile anche con gli altri clienti del ristorante che lo hanno fermato per delle foto o dei complimenti. 


La cena si è svolta in modo tranquillo, tra amici. E solo il brodetto della cucina di Francesca poteva riunire quattro stelle Michelin. Infatti, a fine serata si è aggiunto Nicola Fossaceca chef del ristorante Al Metrò di San Salvo (una stella Michelin). Tra gli altri erano presenti anche Angelo Caruso, sindaco di Castel Di Sangro e presidente della provincia dell’Aquila, Ivano Pallotta, chef di Castel di Sangro, Pino Finamore, sindaco di Villa Santa Maria e Chef alla Camera dei deputati a Roma, Gino Primavera, storico professore della scuola alberghiera di Villa Santa Maria, Denys Ladisa, chef sansalvese e l’amico Venturino di Castel Di Sangro. Unico cruccio, l’assenza delle istituzioni locali, che hanno declinato l’invito.


Il titolare del ristorante San Marco conclude “entro 30/40 km dal mio locale, Niko non è stato da nessuna parte. Ha scelto noi. Pur consapevole del fatto che, così come questa volta è stato nostro ospite, la prossima volta potrebbe andare altrove” dunque ad oggi nel circondario, il ristorante San Marco detiene questo prezioso “primato”. 


L’impegno e la passione dello staff del ristorante San Marco sono stati ben ripagati dal privilegio di avere come ospite lo chef d’eccellenza abruzzese per una serata conviviale all’insegna del buon cibo e dell’amore per la cucina e per i sapori del territorio.

Marica Marietti

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK