Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Il boom della fibra ottica in Italia

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Non è necessario essere esperti di fibra ottica o conoscerne a menadito il funzionamento per intuire come questo tipo di connessione sia in aumento un po’ in tutta Italia. La realtà dei fatti è sostenuta in modo importante da parte dei numeri, che non possono chiaramente mentire.

Le varie statistiche, che arrivano direttamente dall’Osservatorio AGCOM, hanno permesso di fare luce su quello che è lo scenario attuale in relazione alla connettività e all’impiego della fibra ottica sull’intero territorio italiano. E la fibra ottica sta vestendo i panni del protagonista, visto il trend estremamente positivo che la caratterizza da diversi mesi a questa parte.

Proprio i dati di spicco che sono stati fatti registrare dalla fibra ottica, rappresentano uno dei motivi, in riferimento alle connessioni più rapide, per cui il gioco digitale in Italia sta avendo un successo sempre maggiore. Basti pensare al settore del gioco online, che è cresciuto a dismisura, chiaramente anche durante il lockdown: ormai si può puntare e scommettere su qualsiasi gioco possibile e immaginabile, da quelli più tradizionali fino a quelli più innovativi e recenti. Prima, però, la cosa migliore da fare è dare un’occhiata alle recensioni dei bingo online, per chi volesse puntare su questo famoso gioco, in modo tale da individuare quei titoli più adatti alle proprie esigenze e, ovviamente, più sicuri.

Cresce anche la fibra FWA

È stata registrata anche una crescita di tutto rispetto per quanto riguarda la fibra FWA, visto che nel periodo che va da marzo di un anno fa a marzo 2020, ci sono stati 1,37 milioni di accessi. Al tempo stesso, è da notare anche un aumento della Vdsl, che è stata in grado di guadagnare qualcosa come 8,4 milioni di accessi, con un aumento pari al 16,4%. Un trend che va inevitabilmente a riflettersi sulle tecnologie DSL, che stanno calando, avendo fatto registrare un -14%, con ben 6,8 milioni di accessi.

Il rapporto sulla qualità delle connessioni

Da approfondire anche il rapporto che riguarda la qualità delle connessioni. In totale, infatti, le linee che hanno impiegato delle tecnologie più all’avanguardia e al passo con i tempi, sono arrivate a toccare circa il 60% relativamente a quelle complessivamente a banda larga. TIM è stato l’operatore che si è confermato al primo posto, seguito a ruota da parte di Vodafone, Fastweb e WindTre.

All’interno del comparto mobile, durante lo scorso mese di marzo, sono state registrate ben 103 milioni di sim attive. Si tratta di una statistica certamente notevole, ma che in ogni caso ha perso qualcosa in confronto al medesimo periodo nel 2019. In calo anche le sim voce e dati, così come quelle che propongono un piano solamente voce, che hanno perso circa 3,8 milioni di unità in confronto ad un anno fa. Sempre al primo posto anche in questo comparto TIM, che si può considerare come il vero e proprio leader di tale settore di mercato. Alle sue spalle ci sono sempre i soliti competitor, ovvero Vodafone e WindTre. Per il momento, Iliad non riesce ancora a sfondare, dato che la sua quota di mercato si ferma al 5,6%: decisamente ancora troppo poco per provare a mettere in difficoltà i suoi principali avversari.

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK