Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

E fu così che nacquero le ‘Calende sansalvesi’

Condividi su:

Ho più volte fatto riferimento alla principale caratteristica di San Salvo, città che a suo tempo ho battezzato “Incompiuta”.

Credevo di aver già in più di un’occasione prodotto un elenco quasi completo di tutto quanto è rimasto ‘non terminato’ fra le tante opere di edilizia pubblica e privata, e invece...

Ho letto “L’autoporto di San Salvo in vendita a 3,7 milioni di euro, ipotesi riconversione. Il sito abbandonato da decenni” a cura di Antonino Dolce pubblicato il 12 corrente su pastedGraphic.tiff (ripresa da Orazio Di Stefano il giorno seguente su sansalvomare.it Ecco di cosa si parlerà fino alla primavera del 22”).

Grazie a queste informazioni mi accorgo che ben altre ‘incompiute’ caratterizzano e affliggono la storia recente di San Salvo. Non entro nel merito, ma registro, scadenzo e... attendo, fiducioso!

Mi sono però anche messo a cercare analoghi precedenti e ho scoperto che, oltre all’Autoporto, e nonostante varie, reiterate promesse, concorsi con relativa proclamazione del vincitore (già nell’anno 2013), proposte... c’è anche il parcheggio di via Montegrappa che già da qualche anno attende una qualche concreta soluzione!

Così come c’è un certo Teatro Comunale... che nemmeno nella ventilata ipotesi (quasi un Piano B del 2015) di reinventarlo come studio di registrazione ha visto alcuna realizzazione!

Così come anche l’ormai già ‘vecchio’/nuovo PRG a firma del prof. Zazzara non ha ancora visto la luce: parto elefantiaco!

Mi è venuto perciò naturale pensare che i tempi a San Salvo possano talvolta essere vagamente ispirati a Svetonio, quando nella ‘Vita di Augusto’ mette in bocca all’imperatore  certe ‘Calende Greche’, giusto per indicare una data indefinita, di fatto inesistente, come - per l’appunto - erano inesistenti le ‘calende’ nel calendario greco.

Un precedente illustre per le ‘Calende sansalvesi’, se vogliamo, ma a me pare una presa in giro!

 

Condividi su:

Seguici su Facebook