Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"La sicurezza è la priorità"

Intervento del Movimento politico per Giovanni Mariotti Sindaco

Condividi su:

Cari concittadini, il Movimento Politico per Giovanni Mariotti Sindaco denuncia il perpetrare della gestione privatistica del bene comune da parte dell’attuale maggioranza.

Le priorità dei cittadini che incombono sulla nostra città continuano ad essere messe in secondo piano a vantaggio di aspetti del tutto marginali.

Ma andiamo con ordine: con il comunicato del 15/11/2021 il Movimento Politico per Giovanni Mariotti Sindaco aveva denunciato il problema della sicurezza a San Salvo focalizzandosi soprattutto sul ridotto numero di vigili urbani in forza alla città. Nove vigili urbani, di cui solo sei operativi, sono un numero troppo esiguo per le criticità che noi tutti riscontriamo. I cittadini hanno raccolto il nostro allarme e l’amministrazione, che pure all’inizio aveva negato la criticità e la necessità di ampliare l’organico dei vigili urbani, non ha potuto continuare ad ignorare i fatti. Il 13/12/2021, un mese dopo il nostro comunicato, viene bandito un concorso per otto posti di Istruttore di Vigilanza a tempo determinato con contratto di formazione lavoro della durata di dodici mesi. Tra questi, solo tre “potrebbero” passare a tempo indeterminato. Una goccia nell’oceano per una città di ventimila abitanti che dovrebbe avere in pianta organica almeno 18 agenti. Per qualche amministratore era il massimo fattibile per le risorse economiche a disposizione. Qualche giorno dopo, il 15/12/2021, viene pubblicato un nuovo concorso per un posto di “Esperto in comunicazione ed informazione” a tempo pieno e indeterminato pur avendone già uno in organico a tempo determinato. Il Movimento Politico per Giovanni Mariotti Sindaco critica la scala delle priorità decise dal sindaco Magnacca. Visto l’attuale contesto e visto l’allarme sicurezza sentito da tutti, sarebbe stato più opportuno e più sensato convogliare le poche risorse disponibili verso la stabilizzazione di un numero maggiore di vigili urbani e non verso il settore della comunicazione già, tra l’altro, adeguatamente coperto. Il problema della sicurezza resta un problema aggravato dalle scelte di questa maggioranza che in dieci anni non è stata capace di stabilizzare il comando della Polizia Locale (il nuovo comandante assunto da qualche mese ci è giunta voce che si è già dimesso) e non ha avuto la volontà di dotarsi di numero di vigili urbani congruo ad una città come San Salvo.

La maggioranza si è sempre trincerata dietro la foglia di fico delle poche risorse economiche disponibili. Ora l’urgenza di indire un bando per esperto in comunicazione a soli tre giorni di distanza dal bando sulla Polizia Locale, fa cadere questa foglia e ci mostra questa amministrazione per quello che è: inadeguata ed incapace di sentire i reali bisogni dei suoi cittadini. 

Condividi su:

Seguici su Facebook