Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

ore 3.32 LA TERRA TREMA: UNA FORTE SCOSSA SISMICA CON EPICENTRO NELL'AQUILANO AVVERTITA DISTINTAMENTE ANCHE A SAN SALVO, CAOS NEL CAPOLUOGO DI REGIONE

Condividi su:
E' stata distintamente avvertita anche a Vasto e nel territorio la scossa sismica che poco dopo le 3.30 è stata registrata con epicentro proprio in Abruzzo, a pochi chilometri da L'Aquila. Una scossa durata una quarantina di secondi, molto potente, di magnitudo 5.8 della Scala Richter. Molti i cittadini a letto che sono stati svegliati dall'evento e che si sono anche riversati in strada. Diverse le chiamate al centralino del 115 dei Vigili del Fuoco. Nel capoluogo abruzzese lo scenario è di quelli più difficili: alcuni edifici del centro storico sono crollati. Secondo i Carabinieri si teme che possano esserci vittime. Numerose le persone rimaste ferite. E' da ieri sera che il cuore dell'Italia è interessato da uno 'sciame' sismico particolarmente consistente. Alle 22.20 la prima scossa di un certo rilievo, di magnitudo 4.6 della Scala Richter, è stata registrata con epicentro in Emilia Romagna, tra i Comuni di Forlì e Castrocaro Terme in provincia di Forlì e Faenza in provincia di Ravenna. Già alle 22.48 il sisma, in questo caso di magnitudo 3.9, aveva interessato proprio l'Aquilano (dove simili movimenti si erano già verificati nei giorni scorsi). Di magnitudo 3.5, sempre nella zona del capoluogo abruzzese, intorno alla mezzanotte e 40. Infine la nuova scossa delle 3.30. Questa volta avvertita anche dalle nostre parti.
Condividi su:

Seguici su Facebook