Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il Re travicello

Condividi su:
“Por qué no te callas?”, “Perché non taci?”. Chi non ricorda la famosa frase con la quale re Juan Carlos zittì il premier venezuelano Ugo Chavez? “Perché non taci?” lo dovrebbe dire il sindaco Marchese ai suoi assessori e consiglieri che si beccano come galletti nel pollaio (vedi l’elenco che segue). Invece Marchese tace, dimostrando col suo silenzio di non essere né un sindaco, né una persona seria e men che meno un re: EGLI E’ SOLO UN RE TRAVICELLO, che, come quello della favola, non fa niente altro che GALLEGGIARE. Infatti a fronte di tutti questi fatti non ha avuto la dignità di dire una sola parola: - a fine novembre dello scorso anno il Sindaco va in minoranza sul porto turistico - il 30 novembre il presidente Di Toro ammette errori sul porto turistico - il 28 dicembre cade il secondo Consiglio comunale in due mesi - il 29 dicembre Cinalli definisce codardi i consiglieri assentatisi in Consiglio (tra cui i suoi alleati) - il 18 gennaio cade il terzo Consiglio comunale in tre mesi - il 19 gennaio i Democratici attaccano l’ex assessore Giovanni Mariotti - il 21 gennaio Sinistra Ecologia e Libertà attacca il presidente Di Toro - il 26 gennaio Di Toro attacca “elegantemente” il nuovo segretario dell’IdV Menna - il 28 gennaio Menna risponde a Di Toro, parlando di chi “pontifica e cementifica” - il 31 gennaio l’IdV attacca l’assessorato di Di Lallo - il 4 febbraio l’assessore Di Lallo attacca l’assessore Mazzaferro e il segretario dell’IdV Menna GABRIELE MARCHESE NON PUO’ METTERSI CONTRO I LITIGANTI PERCHE’ HA PAURA CHE LO SFIDUCINO ED HA PAURA DI PERDERE LA POLTRONA E SOPRATTUTTO LO STIPENDIO PDL SAN SALVO
Condividi su:

Seguici su Facebook