Il capogruppo regionale del PD D'Alessandro interviene sul caso sansalvese

Chiesta l'esclusione degli ex consiglieri comunali Roberti e Rossi

| di Camillo D'Alessandro
| Categoria: Attualità
STAMPA
A seguito della lettera dei segretari del PD Paolucci e DI Giuseppe interviene il Capogruppo del PD in Regione D'Alessandro che scrive anche lui al collegio di Garanzia del Partito aprendo un altro fronte e così commenta: " Ineccepibile la lettera del Segretario regionale, ma ora su San Salvo si faccia chiarezza fino in fondo, per questo ho scritto alla Commssione di Garanzia" Al Presidente Commissione Garanzia Avv. Franco Ferrante Al Segretario cittadino PD di San Salvo Caro Presidente, ho appreso dalla stampa contenuto della lettera inviatale dal Segretario regionale Silvio Paolucci e dal Segretario Provinciale Camillo Di Giuseppe i quali, in ragione di precise previsioni statutarie, chiedono di escludere dall'Anagrafe degli iscritti, nonché dall'albo degli elettori del PD , coloro che faranno parte o comunque sosterranno liste in contrapposizione a quella ufficiale del nostro partito, ciò anche per evitare pericolosi precedenti che possano ripetersi in altre realtà . Su un caso analogo, ma non identico, la Commissione regionale di garanzia ha rivisto una decisione della commissione provinciale di garanzia di Pescara. Tuttavia la richiesta appare assolutamente legittima, non vi possono essere due PD, uno ufficiale sul quale siamo tutti impegnati ed uno ufficioso, su tale assunto non vi possono essere tentennamenti, ma la richiesta di deferimento e' incompleta. La situazione politica venutasi a creare a San Salvo nasce dal fatto, che due consiglieri comunali iscritti al PD hanno votato contro il bilancio, in contrasto con la volontà del partito ( segretario cittadino e capogruppo hanno votato a favore del bilancio)determinando così la caduta dell'Amministrazione comunale guidata da un esponente del PD e le conseguenti dimissioni del Sindaco. Sul tema da circa cinque mesi e' stato presentato deferimento da parte di iscritti e dirigenti del PD di San Salvo, ma incredibilmente nessuna decisione e' stata assunta, ciò convoca, se pur per un breve periodo ( il tempo che passa dal suo insediamento ad oggi) anche le sue responsabilità di Presidente della commissione provinciale di garanzia. Le chiedo pertanto di procedere ad escludere dalla Anagrafe degli iscritti del partito i due consiglieri comunali del PD che, con il loro voto contrario in difformità dal gruppo consiliare, hanno fatto venire meno la maggioranza in consiglio comunale inibendo loro la possibilità di candidarsi nella lista del PD di San Salvo, ciò al fine di evitare, anche in questo caso, pericolosi precedenti che possano verificarsi in altre realtà, secondo cui viene consentito di far cadere un'amministrazione comunale e rimanere, allo stesso tempo, iscritti e ricandidati nel nostro partito, come se nulla fosse accaduto. Distinti saluti .

Camillo D'Alessandro

Contatti

redazione@sansalvo.net
WWW.SANSALVO.NET -
tel. 333.6506972
fax 0873.549800
Via Duca degli Abruzzi, 54
66050 - San Salvo
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK