Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La nota della dirigente scolastica Anna Paola Sabatini sull'episodio di questa mattina

«Prosegue l'impegno prioritario sull'osservanza e il rispetto delle regole»

a cura della redazione
Condividi su:

Riceviamo e pubblichiamo

Con riferimento a quanto pubblicato da alcuni siti locali su un episodio verificatosi tra un docente ed un alunno stamani nella Scuola secondaria di 1° grado durante un incontro con gli studenti sui temi della tutela ambientale e della corretta gestione dei rifiuti, va rilevato quanto segue.

Sono questi, purtroppo, molto semplicemente elementi che caratterizzano realtà che, come quella sansalvese, presentano un tessuto sociale variegato e in grande crescita e che assomma, inevitabilmente, sia le caratteristiche positive della straordinaria vivacità intellettuale e culturale che quelle legate a volte a difficoltà di carattere 'ambientale'. La precisazione risulta doverosa sulla linea di trasparenza e condivisione con la comunità di appartenenza da me fortemente voluta ed evidenziata al momento dell’insediamento come dirigente scolastico dell’Ic 1 quindici giorni fa, insieme al preciso intento di lavorare prioritariamente sulla formazione di una coscienza civile e sulla costruzione di un modus vivendi ed operandi improntato al rispetto delle regole.
Una intenzionale e convinta apertura della scuola al territorio si conferma ancora più contingente e necessaria alla luce di episodi fortunatamente isolati, ma che pur possono verificarsi in una comunità di oltre 650 studenti, in una fascia d’età critica e di ogni provenienza ed estrazione sociale e culturale. La presa di coscienza collettiva di alcune realtà seppur residuali, deve essere fautrice non di sterile critica ma di una sempre maggiore e imprescindibile collaborazione di tutti al raggiungimento degli obiettivi propri di un’istituzione, come quella scolastica, che è al servizio positivo e propositivo della società tutta.

Fermi restando i provvedimenti disciplinari che saranno adottati, va inversamente colta la loro valenza educativa ampiamente intesa. Questo aspetto è stato da me evidenziato al termine dei lavori come spunto di riflessione per gli alunni comprensibilmente turbati dall’accaduto, oltre al chiaro dispiacere anche umano del gruppo educante che quotidianamente è impegnato nel dare a questi nostri giovani opportunità molteplici e diversificate di crescita positiva. Tra queste sicuramente rientra la conferenza organizzata sul tema dei rifiuti, il cui obiettivo finale di contribuire a creare le premesse per una educazione ad una cittadinanza responsabile, era stato personalmente ribadito dalla sottoscritta in apertura dei lavori.

Colgo l’occasione per ringraziare i docenti, i rappresentanti delle istituzioni e le forze dell’ordine presenti e intervenuti che hanno permesso la positiva e pressoché immediata e contestuale risoluzione dell’episodio.
Ed è proprio prendendo spunto da questo fatto increscioso, seppur isolato, che vorrei approfittare per ribadire che da parte dell’Istituto comprensivo 1 e della sottoscritta in qualità di dirigente, che si proseguirà un’azione concentrata prioritariamente sull’osservanza ed il rispetto delle norme disciplinari e di comportamento basilari per tutti e da parte di tutti. A tal fine, precise disposizioni sono già state date e ribadite nei giorni scorsi sia agli alunni che al personale docente e non, ed è stato, è e sarà sistematico il coinvolgimento delle istituzioni territoriali tutte.
In questa direzione ho intrapreso il mio mandato appena iniziato e su questa intendo proseguire e perseguire.
Obiettivo fondamentale e prioritario della scuola e non perdo l’occasione per ribadirlo, è infatti sì quello di costruire conoscenze  ma soprattutto quello di formare dei cittadini seri e responsabili capaci di rapportarsi positivamente a se stessi e alla propria realtà.

il Dirigente Istituto Comprensivo n. 1 San Salvo
prof.ssa Anna Paola Sabatini

Condividi su:

Seguici su Facebook