Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sicurezza: gli iscritti del PD chiedono unità politica e di intenti per arginare la criminalità sul territorio

Condividi su:

L’ennesimo atto criminoso, che investe la nostra città, crea in essa sgomento e insicurezza. Gli iscritti al Partito Democratico di San Salvo, vogliono rendersi disponibili a qualunque dialogo l’amministrazione comunale voglia compiere sulle tematiche della sicurezza dei nostri concittadini e ad essa si affiancherà affinché con un’unica voce la città possa chiedere alle forze dell’ordine un maggiore presidio del territorio.
In due anni sono diciotto gli eventi incendiari che hanno visto quali soggetti passivi, dei nostri concittadini. Commercianti malmenati, risse in pieno giorno nel centro storico. Una città che vuole crescere e progredire, deve tenere alto il senso di allarme, verso una criminalità organizzata che tenta e a volte riesce, a mettere mano sulla nostra città e sul nostro territorio. Questa città non vuole più essere protagonista dei mezzi di informazione solo per eventi criminali, che ledono quelle capacità imprenditoriali che in questi anni si stanno spendendo per far progredire questa città, allontanandone di nuove.
E’ di ieri la notizia dell’inizio del maxi processo relativo all’Operazione Adriatico, in cui per la prima volta in Abruzzo si contesta l’associazione di tipo mafioso.
Su questi argomenti non ci devono essere divisioni politiche, o colpevoli da additare, tutte le forze politiche devono unirsi, per tutelare quei cittadini che in ogni campagna elettorale, diciamo di voler difendere e porre in sicurezza. Serve una maggiore presenza e azione politica. Noi iscritti al Partito Democratico, vogliamo che la nostra comunità lavori unita con partiti, associazioni, cittadini, perché solo con l’unità si potrà tutelare la città che noi amiamo e viviamo!
        

Condividi su:

Seguici su Facebook