Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

III Mostra-concorso di Arte presepiale a San Salvo

Condividi su:

E' giunta quest'anno alla III Edizione la Mostra-concorso di Arte presepiale a San Salvo. Sorta nel 2013 da una proposta degli "Amici del presepe" (inizialmente Michele Daniele e Francesco Rana, poi lo stesso Daniele insieme a Nicola Besca) accolta dall'Assessorato alla Cultura, la mostra ha coinvolto finora numerosi visitatori, grazie alla crescita qualitativa delle opere esposte e al contesto museale in cui dallo scorso anno è collocata. Si tratta della sala romana del Museo archeologico civico, con le fondazioni, gli alzati e i reperti di età imperiale (I-IV sec. d.C.), per la cui concessione si ringraziano la Soprintendenza archeologica di Chieti e la cooperativa di gestione "Parsifal".

 

La Mostra sarà aperta nel periodo 19 dicembre 2015/5 gennaio 2016; e potrà essere visitata dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Il 6 gennaio 2016, alle ore 17.00, si terrà la manifestazione finale, con la premiazione dei tre vincitori.

«Finalità principale dell'iniziativa – dice il sindaco Tiziana Magnacca – è di far conoscere l'arte presepiale degli artigiani di San Salvo e dintorni, mossi dalla passione ad impegnarsi in questa tradizionale quanto unica e singolare attività creativa».

 

Per partecipare alla Mostra-concorso occorre presentare un modello di adesione e rispettare un regolamento predisposto dagli organizzatori (per contatti telefonare ai n. 347.0811951 e 392.0603498), che tra l'altro stabilisce un limite di superficie (0.75 mq) per l'opera mentre lascia liberi gli autori sulle scelte relative ai materiali, alla tipologia e alla forma.

 

«La Giuria qualificata – ricorda l’assessore alla Cultura Giovanni Artese – è formata da tre componenti e sarà affiancata dalla Giuria popolare, cioè dai visitatori che esprimeranno un loro voto sulle opere in mostra, contribuendo in maniera significativa ad eleggere i vincitori».

A tutti gli artigiani-artisti espositori verrà consegnato un attestato di partecipazione.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook