Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

San Salvo richiesta di rinvio del Consiglio Comunale da parte del PD

Consiglieri impossibilitati ad espletare le loro funzioni

Redazione
Condividi su:

I consiglieri d'opposizione del Partito Democratico chiedono un rinvio del Consiglio Comunale previsto per il 15 febbraio prossimo (leggi), in quanto non è stato loro consentito di poter visionare gli atti in discussione del Documento Unico di Programmazione, resi disponibili ai consiglieri solo il 13 febbraio. Di seguito la richiesta di rinvio.

Al Presidente del Consiglio Comunale di San 
Alla Signora Sindaco di San Salvo 
S E D E 
E p. c. Al Signor Prefetto di Chieti 
S E D E

Oggetto: Richiesta rinvio riunione Consiglio Comunale

I sottoscritti Consiglieri Comunali del Partito Democratico Luciano Cilli e Arnaldo Mariotti,
Convocati il 10 Febbraio 2016 per partecipare al Consiglio Comunale, in prima convocazione, che si terrà Lunedì 15 Febbraio 2016 alle ore 9.30 espongono quando segue:
1) Alle ore 10 di Giovedì 11 febbraio presso la segreteria del Comune, nel fascicolo “ atti per il Consiglio Comunale” mancava il Documento Unico di Programmazione 2016-2018 che dovrebbe essere discusso e approvato da Consiglio Comunale nella seduta di Lunedì 15 p.v.;
2) Alle ore 11 di Giovedì 11 Febbraio 2016 ci veniva recapitato una integrazione all’atto di convocazione del Consiglio per informarci che presso lo staff Direzione e Controllo del Comune, nella mattinata di Sabato 13 Febbraio “sono depositati gli atti da sottoporre all’attenzione del Consiglio Comunale del 15 Febbraio 2016 convocato per le ore 9.30”. I consiglieri potranno in quella data prendere visione e consultare la documentazione.
RICORDATO che il”Documento Unico di Programmazione “è un atto fondamentale per la definizione del Bilancio di previsione annuale e triennale e che, come da Regolamento e consolidata consuetudine andrebbe portato all’esame della Commissione Consigliare Bilancio e Programmazione prima della seduta del Consiglio,

C H I E D I A M O

IL RINVIO DEL CONSIGLIO COMUNALE IN PRIMA CONVOCAZIONE PER L’IMPOSSIBILITA’ DEI CONSIGLIERI DI ESPLETARE CORRETTAMENTE LA PROPRIA FUNZIONE.

Fiduciosi in un celere riscontro si porgono cordiali saluti.
Luciano Cilli e Arnaldo Mariotti

Condividi su:

Seguici su Facebook