Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Perchè voto Si

Condividi su:

In tanti mi hanno chiesto e mi chiedono come voterò al prossimo referendum sulla riforma costituzionale.

Non vi nascondo che ho riflettuto molto prima di decidere. Ho deciso a prescindere dagli schieramenti in campo e da come si chiama il capo del governo o dell'opposizione.

La riforma non è perfetta, certo, ma meglio provarci che restare fermi.Ho scelto secondo convinzione personale e nel merito dei problemi posti dal quesito, libero da qualsiasi condizionamento.

La mia storia personale, il mio essere uomo di sinistra, la mia cultura e formazione politica, la mia natura progressista mi portano a guardare avanti, al futuro.

Il Paese ha un grande bisogno di cambiamenti e innovazioni ed è per queste ragioni che ho deciso di votare Si.La riforma non risolverà tutti i problemi dell'Italia, ma è l'avvio di un processo che non può più essere rimandato.

Infine, voglio ricordare a me stesso che la sinistra è tale nel momento in cui cambia, innova, si pone il problema della redistribuzione della ricchezza, del superamento della diseguaglianze.

Io lavoro per questo, affinchè la sinistra si riappropri della sua funzione originaria e incida nei processi di cambiamento e crescita del Paese.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook