Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fondi al Presidio Ospedaliero di Vasto

Per l’adeguamento ed aumento di potenza dei gruppi elettrogeni

Condividi su:

Sono 700mila gli euro che verranno assegnati dalla Regione Abruzzo alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti per la realizzazione di interventi legati all’adeguamento e all’aumento di potenza dei gruppi elettrogeni dell’Ospedale San Pio di Vasto.

A seguito dell'incontro tenutosi con l'Assessore Regionale Silvio Paolucci abbiamo chiesto ed ottenuto che la Regione disponesse l'assegnazione di Fondi per l’installazione di un angiografo fisso per il Blocco Operatorio dell’Ospedale San Pio di Vasto, per il laboratorio di Radiologia – Interventistica – Angiografica - Emodinamica e di una nuova Tac presso l’Unità Operativa di Radiologia.

Come noto a chi lavora sul “campo” e a quanti sono chiamati a far sì che gli obiettivi e le promesse fatte siano mantenute e realizzate, prosegue il percorso dell’Assessore alla Sanità Silvio Paolucci e della Giunta di centrosinistra volto alla realizzazione della Sala Emodinamica presso il San Pio di Vasto che deve, a differenza di quanto sostenuto dai fantomatici comitati civici a difesa dell’Ospedale che altro non sono che comitati elettorali, seguire un iter volto a dare risposte concrete con fatti e non con parole alle necessità di dover programmare ed attuare rapidamente quanto legato all’installazione delle nuove tecnologie predisposte con interventi mirati alla parte impiantistica ospedaliera.

Interventi che fanno seguito a quanto già precedentemente realizzato per l’Ospedale di Vasto come il Dea di I livello, la lungodenza, la Stroke Unit, il Day Surgey, l’Obi nonché quanto fatto anche per la Sanità abruzzese ereditata dalla Giunta di centrodestra in condizioni pessime e che solo con il costante ed assiduo lavoro dell’Assessore Paolucci e della maggioranza tutta si sono raggiunti risultati importanti primi fra tutti la cessazione dello stato di commissariamento grazie al Piano di Riqualificazione del Servizio Sanitario Regionale 2016-2018, nonché la conclusione dell’iter che ha visto l’approvazione della trasmissione dei fondi per il nuovo ospedale di Vasto che nascerà in contrada Pozzitelli, il percorso avviato per la Sala Emodinamica e le 118 medicalizzate.

Al fantomatico comitato civico a difesa dell’Ospedale di Vasto rispondiamo con i fatti e non con le parole. Il bene di una comunità deve stare a cuore a tutti e coloro che divulgano ai quattro venti notizie false e tendenziose solo per denigrare il lavoro di chi ha dato risposte concrete ai cittadini, non sanno cosa vuol dire avere a cuore il bene ed il futuro di una Comunità.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook