Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Presentazione del libro 'Analisi tematica dell'opera di Francesco Jovine'

Sabato 25 ottobre al museo La Giostra della Memoria

redazione
Condividi su:

Sabato 25 ottobre alle ore 16:00, nel museo diffuso La Giostra della Memoria a San Salvo, si terrà la presentazione del libro Analisi tematica dell'opera di Francesco Jovine della dott.ssa Margherita Di Fiore.

Ad affiancarla ci sarà la prof.ssa Angiolina Balduzzi ideatrice e curatrice di questo spazio espositivo fatto di stanze tematiche, dove possiamo rispolverare oggetti del passato appartenenti al contesto scolastico, alla medicina popolare, alla transumanza e al mondo contadino.
Quest'ultimo tema tanto caro all'illustre autore molisano. 

IL LIBRO - L’autrice riprende la sua tesi di laurea dedicata al noto scrittore molisano Francesco Jovine, affrontando i nodi tematici principali, i contadini, la terra, l’amata terra natia. Il Molise con i suoi miti ancestrali e le sue storie di vita da cui parte tutto e a cui tutto fa ritorno. Storie che si ripresentano nelle sue opere dove l’esistenza si fa storia e si intreccia con essa inevitabilmente. All’interno delle province molisane si dipana il lavoro, la politica, la religione, fra ricchi e poveri, uomini e donne, personaggi di cui vengono letti magistralmente i sentimenti umani. Un’opera per riscoprire un grande autore vissuto in un’importante periodo storico.

L'AUTRICE - Margherita Di Fiore nata a Campobasso, risiede a Roma dove ha seguito gli studi per la laurea in Lettere, conseguendo successivamente seconda laurea in Psicologia clinica, base della propria attività di Psicologo dirigente e Psicoterapeuta presso la ASL RM/A. Attualmente libera professionista. Ha collaborato a lungo per le recensioni di libri alla rivista Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza (Borla) diretta da Giovanni Bollea. Figura tra gli autori di progetti del Notiziario speciale Innovazione e sviluppo, pubblicato dall’Ordine degli psicologi del Lazio nel 2003, per il proprio intervento sulla ricerca del Sé nella dinamica interpersonale.

Condividi su:

Seguici su Facebook