Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Da via Magellano di San Salvo a Piazza della Scala di Milano

Lo chef stellato sansalvese Nicola Fossaceca avrà l’opportunità di cucinare sul tetto di Milano

Condividi su:

Può sembrare superfluo ripetere l’importanza dell’Expo in programma a Milano a partire dal prossimo primo maggio; tuttavia l'argomento resta attuale giacché anche la nostra città sarà presente, rappresentata dal giovane chef stellato e proprietario del ristorante Al Metrò, Nicola Fossaceca, entrato a far parte dell’associazione JRE (Jeunes Resturateurs d’Europe – Giovani ristoratori d’Europa; partner dell’evento Priceless collegato all'Expo) già dal 2010.

Tale associazione si incarica di portare all’estero la vera gastronomia italiana di eccellenza presentandola nel corso di eventi particolari come in questo caso. Non è casuale la scelta della location condotta da MasterCard, azienda promotrice dell’evento. Infatti Fossaceca e altri chef di fama mondiale avranno l’opportunità di preparare le loro prelibatezze in un ristorante temporaneo posto a Palazzo Beltrami, già sede della Galleria d’Italia e del polo Museale di Intesa Sanpaolo. Per questo motivo dal ristorante Priceless, si godrà di una meravigliosa vista sul Duomo di Milano.

Tuttavia, come ogni evento esclusivo, anche l’accesso al Priceless sarà riservato a soli 24 fortunati per volta, che siederanno intorno ad un tavolo unico. I tali gruppi avranno la possibilità di degustare le diverse cucine che verranno presentate in un periodo compreso tra il 6 e il 29 maggio.

Chef Fossaceca  avrà a disposizione la cucina del ristorante tra il 25 ed il 29 maggio e sarà impegnato ad accogliere i suoi ospiti sia a pranzo che a cena. Sicuramente il giovane sansalvese porterà alti i colori della nostra città perché, come dichiara lui stesso sul sito Priceless Milano, «Amo semplicità, ricerca e stare al massimo in cucina. Far stare bene i miei ospiti è l’obiettivo finale». Inoltre il suo menù sarà sicuramente abruzzese e tenterà di rappresentare al meglio la generosità del territorio compreso tra il mare e i monti magari utilizzando le eccellenze della campagna.

Condividi su:

Seguici su Facebook