Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'allenatore Gallicchio: «Dovevamo chiudere la partita nel primo tempo»

Domenica prossima impegno contro la Virtus Cupello

Condividi su:

Il San Salvo doveva chiudere la partita con l’Acquaesapone almeno con 3 gol di scarto, ma come succede dall’inizio del campionato, gli attaccanti biancazzurri sono stati imprecisi nelle esecuzioni. La compagine di Naccarella dopo avere subito al 39’ del primo tempo il gol di Marinelli (decima rete in campionato) non si è rassegnata, fino a quando Minutolo a tre minuti dalla fine ha confezionato la rete del pareggio.

«Abbiamo commesso troppo errori sottoporta - ha dichiarato l’allenatore biancazzurro Gallicchio - dovevamo chiudere la partita nel primo tempo. Purtroppo chi sbaglia paga. Se avessimo concretizzato tutte le occasioni da gol create nelle giornate precedenti, ora staremmo a parlare dei play-off. Domenica ci siamo mangiati due punti».
A dire il vero, la squadra biancazzurra non ha risentito dell’assenza di tre pedine fondamentali come Felice, Vinciguerra e Lapiccirella. Per l’allenatore sansalvese non è stato facile preparare la formazione da mandare in campo contro l’Acquaesapone.

La panchina dei biancazzurri è cortissima. La squadra non ha giocato male, anche se ancora una volta gli attaccanti biancazzurri hanno manifestato la scarsa propensione al gol. La squadra sansalvese è stata trascinata da un superlativo Di Pietro. Finora la mezz’ala biancazzurra aveva giocato qualche breve spezzone di partita, ma contro la squadra di Naccarella ha dimostrato l’importanza del suo ruolo. Contro l’Acquaesapone, Di Pietro ha tamponato il gioco della squadra avversaria ed ha costruito numerose azioni per i suoi compagni della prima linea, pertanto merita di essere confermato per il prossimo turno.

La difesa biancazzurra è stata molto attenta a non scoprirsi, purtroppo a tre minuti dalla fine non è riuscita a chiudere lo specchio a Minutolo, che con un guizzo si è infilato in area ed è riuscito a mettere in rete la palla del pareggio. L’allenatore biancazzurro ha giocato la carta Tortora, che nella seduta del venerdì aveva manifestato una forma fisica eccezionale. Contro l’Acquaesapone ha dimostrato tutti i suoi limiti.
Al 31’ della ripresa, Cappelletti è subentrato ad Antenucci, ma non è mai riuscito a farsi largo tra le maglie dei difensori verdeoro. Restano quattro partite al termine del campionato. Ormai ogni partita è una finale. La squadra del presidente Minicucci con il pareggio di domenica ha raggiunto la quota dei 39 punti. Nelle prossime giornate la squadra sansalvese dovrà vedersela con la Virtus Cupello, Vasto Marina, Civitella Roveto e Francavilla.
Contro la Virtus Cupello i tifosi biancazzurri si aspettano una vittoria per la salvezza matematica.

Condividi su:

Seguici su Facebook