Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Oggi l'anticipo di campionato. Il San Salvo cerca la vendetta con il Capistrello

Felice squalificato

Condividi su:

Nessuno si aspettava che l’Acquaesapone (terzultima in classifica), avrebbe ritrovato la forza per battere il San Salvo sul neutro di Cupello. Alla squadra di Naccarella è bastato un gol di Del Gallo al 38’ del primo tempo per portarsi a casa tre punti d’oro. Non si è capito bene se sono stati troppo forti gli ospiti o mollicci  i biancazzurri.

La squadra sansalvese ha tentato subito la rimonta, buttandosi a capofitto in avanti, ma Mimola e compagni non hanno permesso a Marinelli e Antenucci di concludere a rete. Il povero Gallicchio, senza i tre titolari del centrocampo (Di Pietro, Di Ruocco, Battista) ha cercato di sopperire al meglio; solo i santi possono fare i miracoli. Quaranta, nel primo tempo si è mosso abbastanza bene da centrale di centrocampo, ma nella ripresa è letteralmente crollato,

Nelle ultime tre partite, l’allenatore sansalvese ha mandato in campo la formazione della passata stagione (eccetto Cattenari in porta), ottenendo dei risultati più che sorprendenti, fino a portarla alla conquista della vetta. È stato lui a trasformare la squadra in un battaglione di combattenti.

«Gallicchio è un allenatore bravissimo - ha affermato l’allenatore dell’Acquaesapone -  il San Salvo non ha grossi campioni, ma lui ha saputo trasformarlo in squadra vincente». La sconfitta con l’Acquaesapone ci sta tutta. La squadra ospite ha disputato una partita tecnicamente perfetta. La squadra di Naccarella ha dimostrato che non è squadra da 'ultimo posto', ma  può aspirare in futuro a posizioni in classifica più stabili.

Il San Salvo è sceso al terzo posto, ma oggi su neutro di Cupello (turno  infrasettimanale) deve assolutamente vincere contro il Capistrello. Solo così potrà restare agganciato alla zona nobile della classifica. Rientra Di Pietro dalla squalifica. Continua l’indisponibilità di Di Ruocco e Battista. Felice squalificato.  Il Capistrello, domenica scorsa, ha pareggiato in casa con il Francavilla (1-1), ha 13 punti in classifica e ha perso solo due partite. Per poter  battere la squadra di Torti, i biancazzurri devono giocare con la giusta concentrazione e la rabbia in corpo.

Condividi su:

Seguici su Facebook