Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il San Salvo contro il Sulmona pronto a vendicare lo schiaffo di Miglianico

Assente Luongo squalificato

Condividi su:

Domani il San Salvo, stando alle previsioni, non dovrebbe avere problemi a battere sul neutro di Cupello, il Sulmona che ha 7 punti in classifica, ha vinto una sola partita e ha incassato la bellezza di 36 gol. Comunque sia, i giocatori biancazzurri devono sapere che quando una squadra si trova con l’acqua veramente alla gola è capace di far male, pertanto devono stare molto  attenti. La squadra ovidiana giocherà fino alla morte per evitare la retrocessione diretta.

Non per niente questa settimana ha acquistato il centrocampista Alberto Genovese del Corigliano Calabro. Purtroppo, l’allenatore Antonucci non potrà contare sullo squalificato Cavasinni.

L’allenatore Gallicchio ha capito l’importanza e la pericolosità della gara, infatti ha sottoposto i giocatori ad allenamenti durissimi. Non sarà della partita lo squalificato Luongo. Il bomber Marinelli non è ancora guarito del tutto. Nella sfida d’andata, la squadra del presidente Di Vaira, ha sconfitto in casa il Sulmona con un bellissimo gol di Stefano Di Pietro al 10’ del primo tempo.

Altre sanzioni per la società biancazzurra. Il giudice sportivo ha stabilito una multa di 700 euro all'Us San Salvo «Per gravi intemperanze e comportamenti antisportivi dei propri sostenitori nei confronti di un assistente arbitrale nel corso del secondo tempo e per pesanti ingiurie rivolte all'indirizzo di Organi Federali». La decisione della Lega calcio segue quella del 30 gennaio scorso relativa alla finale di Coppa Italia. In quel caso la mano fu ancora più pesante: 1.500 euro. Una botta tra capo e collo per la società biancazzurra che non ha certamente le casse piene. Solo una vittoria potrà restituire serenità all’ambiente.          

La probabile formazione: Cattenari, Ramundo, Izzi, Quaranta, Felice, D’Aurelio, Di Pietro S., Di Pietro G., Antenucci, Battista, Di Ruocco.  Arbitrerà: Simone D’Incecco di Pescara (Boffa di Chieti e Anelli di Pescara).

Condividi su:

Seguici su Facebook