Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Andrea Antenucci lascia l’U.S. San Salvo per approdare al Pineto

Sofferta la decisione del bomber sansalvese che ringrazia tifosi e dirigenza

Condividi su:

Prendere la decisione di lasciare il "San Salvo",la mia amata San Salvo è stata una delle scelte più difficili che abbia mai preso’ queste le prime parole di un post condiviso su facebook dal bomber dell’U.S. San Salvo Andrea Antenucci che ha accettato la proposta, avanzata nel corso del mercato calcistico invernale, del Pineto Calcio, squadra che i bianc’azzurri di Mister Rufini si troveranno davanti nella finale di Coppa Italia in programma il prossimo 3 gennaio.

Le motivazioni sono diverse ma comunque la società fa sapere, tramite un comunicato stampa, che con grande dispiacere accetta la decisione del calciatore che ha ricevuto delle ‘offerte irrinunciabili’. Ad avvalorare la tesi torna in soccorso anche il post dello stesso Antenucci che sempre su facebook ha scritto: ‘si è presentata un'opportunità importante sia a livello calcistico ma sopratutto a livello lavorativo a cui non potevo rinunciare’.

Tre sono stati gli anni in durante cui ‘uno dei gemelli del gol’ ha vestito la maglia bianc’azzurra che ha regalato tantissimo a lui - uomo e calciatore - e a tutti quelli che l’hanno sempre seguito e sostenuto, a partire dai tifosi fino ad arrivare all’intera dirigenza passando per i compagni di squadra.

A proposito di dirigenza proprio questa, sempre nella nota stampa di cui abbiamo parlato poc’anzi, afferma che oltre che un ottimo giocatore, perdiamo un ragazzo fantastico, che in questi anni è diventato un punto fermo dello spogliatoio, un punto di riferimento per la società e uno dei beniamini per i nostri tifosi, ma allo stesso tempo siamo orgogliosi perchè il nostro "investimento" ha fatto si che per Andrea arrivasse questa grande opportunità! Andrea ti auguriamo il meglio, speriamo che nella tua nuova squadra avrai la visibilità che qui nel sud d'Abruzzo manca, e che riceverai chiamate da categorie che più ti competono.. Buona Vita!!

Intanto, nonostante il clima rilassato c'è tra l'atleta e la squadra sono già cominciate le polemiche sui social network soprattutto da parte dei tifosi, spaccati letteralmente a metà tra coloro che si schierano ‘a favore della decisione di Andrea’ e coloro che, invece, la criticano. Fortunatamente molti augurano solo il meglio al ‘cobra’ (soprannome coniato dal presidente Evanio Di Vaira) mentre qualcun altro lo definisce un mercenario perché ha lasciato la sua città per 'restare nella stessa categoria'.

Tuttavia è innegabile come vada rispettata una decisione tanto importante e sicuramente tanto sofferta, pertanto auguriamo il meglio ad Andrea Antenucci e un prosieguo di carriera splendente.

Di seguito riportiamo integralmente il post di Andrea Antenucci:

Prendere la decisione di lasciare il "San Salvo", la mia amata SAN SALVO è' stata una delle scelte più difficili che abbia mai preso..
Ho vissuto tre anni fantastici vivendo momenti indimenticabili, spettacolari! 
Ma di fronte a me si è presentata un'opportunità importante sia a livello calcistico ma sopratutto a livello lavorativo a cui non potevo rinunciare. 
Per questa maglia e per questi colori ho dato tutto,e non avrei mai e poi mai pensato di lasciare questi colori che per me sono speciali. 
Grazie a queste tre stagioni passate a San Salvo ho conosciuto persone fantastiche,compagni eccezionali ed anche qualche Vero Amico. 
Quindi non posso fare altro che ringraziare tutti e fare un grosso in bocca al lupo ad ognuno di loro.. 
Grazie ai tifosi che mi hanno sempre dimostrato affetto,hanno sempre creduto in me e mi hanno sempre sostenuto,siete unici e grandi!
Grazie al Presidente Evanio (dico lui ma è' riferito a ogni singola persona che fa parte della società) il presidente amico che tutti i giocatori vorrebbero avere.. Grazie 1000
e sono convinto che questo sarà un arrivederci e non un addio. 
Sempre forza San salvo,quei colori bianco azzurri li porterò per sempre nel cuore! 
Andrea Antenucci

Condividi su:

Seguici su Facebook