Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Per il San Salvo c’è il Capistrello a due giornate dalla fine del campionato

Marinelli ad un solo gol dal capocannoniere Miccichè

Condividi su:

Il Paterno  aveva avuto una leggera flessione in campionato, ma poi è tornato a dettare legge, fino a portarsi ad un solo punto dalla capolista Vastese. 

Domani la Vastese e il Paterno hanno due incontri facili sulla carta, rispettivamente contro il Celano e  il Val di Sangro, ma  le sfide potrebbero avere  un esito  imprevedibile.  Il San Salvo spera ancora nei play off, anche se la classifica difficilmente subirà scossoni  tali da cambiare  l’assetto attuale. 

Domani i biancazurri se la vedranno con il Capistrello che a quota 41  può considerarsi più che salva. I marsicani giocano in casa davanti pertanto faranno il diavolo  a quattro per  non farsi  battere  dalla squadra di Rufini, che viaggia a suon  di gol. Infatti la squadra sansalvese nelle ultime due sfide ha affibbiato una cinquina ciascuno al  Morro d’Oro e al forte Francavilla.

Dieci gol in due partite è un record che nessun’altra squadra  è stata capace di eguagliare. Niente si crea dal nulla. L’allenatore Rufini  ha saputo innestare il gioco di squadra sulle due punte più forti del campionato: Marinelli e Di Ruocco. 

I due attaccanti biancazzurri  hanno segnato insieme la bellezza di 27 reti. “Gigi Riva biancazzurro” si trova ad  un solo gol dal capocannoniere  Miccichè del Paterno, ma ha buone possibilità di sorpassarlo nelle due giornate di fine campionato.  Vito Marinelli  meriterebbe la conquista del  prestigioso trofeo dei cannonieri.  

Il San Salvo giocherà senza lo squalificato Ramundo.  Anche il Capistrello  sarà privo di D’Orazio squalificato. Dirigerà: Riccardo Marino de L’Aquila (Maiolini di Avezzano e Guardiani de L’Aquila).

Condividi su:

Seguici su Facebook