Partecipa a SanSalvo.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pallanuoto, la Mille Sport non è profeta in patria

La squadra sansalvese ha subito il gioco rapido e attento dell’Albatros Ascoli

Condividi su:

Si è svolta nel tardo pomeriggio di oggi, presso la piscina comunale Tano Croce, il terzo incontro casalingo per i ragazzi della Mille Sport San Salvo e valevole come quinto turno del campionato regionale di Promozione di Pallanuoto.

Purtroppo il risultato non ha arriso ai ragazzi di mister Di Iulio che hanno subito il gioco veloce e attento in tutte le fasi dell’Albatros Ascoli, una squadra ben consolidata che vanta una bella tradizione pallanuotistica di buon livello.

A questo punto del campionato manca solamente una giornata che verrà disputata in quel di Teramo la prossima domenica e che chiuderà il campionato 2016 rimandando l’appuntamento alla prossima stagione. Intanto la partita di oggi si è conclusa sul punteggio di 6-17 per gli ospiti, l'Albatros Ascoli, che hanno impostato immediatamente il gioco.

LA PARTITA – Match cominciato da subito all’insegna della squadra ospite che ha conquistato il primo pallone conteso lasciato dal direttore di gara a centro vasca. Passano pochissimi secondi prima che gli ascolani si trovino nella tre quarti campo della squadra di casa trovando da subito una rete con un tiro dalla distanza potente e preciso (il punteggio va sullo 0-1). Il San Salvo prova da subito una reazione che si spegne contro il palo alle spalle dell’estremo difensore avversario che viene graziato. L’avanzata sansalvese non si arresta ma Pantalone e compagni nonostante gli sforzi non riescono a centrare lo specchio della porta. Ancora pochi istanti e un rivolgimento di fronte favorisce di nuovo gli ascolani che con una manovra repentina si spinge avanti e sugli sviluppi di un’azione complessa trovano nuovamente la rete sfruttando la ribattuta della traversa. I ragazzi di mister Di Iulio non si perdono d’animo e cercano di ripartire ma gli avversari riescono a far girare la palla velocemente tentando a più riprese anche la battuta da lontano. Anche grazie a questi schemi l’Albatros trova la terza rete senza però annichilire la difesa di casa che prova immediatamente a ripartire stampando di nuovo la sfera sulla traversa. Con la rete inviolata gli ospiti riescono a giocare anche attraverso lanci lunghi che spesso trovano smarcato il giocatore sulla sinistra, lato dove gli ascolani sono riusciti, nel corso della partita, a battere più volte a rete. Proprio questo schema permette agli ospiti di trovare la quarta rete (0-4). Ancora il San Salvo si butta avanti ma il primo quarto sembra essere maledetto visto che il tiro dei ragazzi in calottina bianca si stampa di nuovo sulla traversa, la terza nei primi minuti. Come dice il detto ‘gol mangiato gol subito’ ed è proprio questo che accade visto che, ancora dalla sinistra, arriva la quinta segnatura di un giocatore da solo davanti a Simone Leone che non può nulla. Il primo quarto si chiude con il San Salvo che subisce ancora il gioco rapido e preciso che porta il pallone sino alla sesta rete per gli ascolani.

Il secondo quarto comincia esattamente da dove era terminato il primo con gli ospiti in attacco e i padroni di casa in netta difficoltà nonostante provino a più riprese a segnare il primo gol. Manca forse un po’ di cinismo dalle parti del portiere avversario che di rado viene impegnato seriamente. Per arrivare il primo gol del San Salvo bisogna attendere gli ultimi sprazzi del secondo quarto prima del cambio di campo. Prima di questo però protagonista è ancora il portiere Simone Leone che difende strenuamente la propria porta dimostrando di essere in partita. Tuttavia gli avversari trovano la settima rete sempre dalla sinistra (0-7). Serve il primo time out del match per permettere al San Salvo di trovare la rete con un tiro a scavalcare l’estremo difensore ospite che non ci arriva portando il parziale sul 1-7. Pochi istanti dopo arriva il raddoppio del San Salvo che accorcia le distante portandosi sul 2-7 e chiudendo la prima parte della partita.

Al rientro in vasca le squadre cambiano campo e si riprende ancora da dove il gioco era stato interrotto con il gioco veloce degli ascolani che trovano in rapida successione diverse reti portando il risultato al massimo vantaggio della partita (2-15 il parziale) siglando un terzo tempo a senso unico.

Nel corso della terza frazione di gioco invece si assiste ad una timida reazione del San Salvo che accorcia parzialmente il risultato trovano prima la rete del 3-15 e poi subiscono quella del 3-16. I gol si susseguono in rapida successione caratterizzati da una dimostrazione di carattere dei ragazzi di mister Di Iulio che prendono confidenza e provano anche le ‘botte’ dalla distanza con scarsa fortuna, salvo in qualche occasione. Il punteggio viene infatti modificato portando il parziale sul 4-16 prima che gli ospiti trovino la diciassettesima rete sempre a partire dalla fascia sinistra non sempre coperta ottimamente. I sansalvesi trovano finalmente la quinta rete sfruttando l’occasione ghiotta di giocare con un uomo in più e tirando di prima intenzione a rete. Il finale di gara è nervoso con polemiche scaturite soprattutto negli ultimi istanti di gioco per decisioni arbitrali dubbie che hanno scaldato non poco gli animi; tuttavia il direttore di gara ha decretato la fine dell'incontro quando il punteggio era ormai di 6-17.

Concludendo oggi si è visto un San Salvo poco cinico sotto porta subendo spesso il gioco degli avversari senza riuscire a spezzare la fitta rete di passaggi che veniva tessuta in vasca.

Condividi su:

Seguici su Facebook